"Il sommo evento": poesia di Natale di un socio CAI

Ondulati rilievi
hanno ospitato l’evento Natale
e il sotteso mistero
di trascendenti destini:
un sorriso, tra rustiche grotte,
ha redento  i pellegrini del mondo,
oppressi dal colpevole retaggio.

Dalla montagna è risuonata
la voce beatifica
di inaudito clamore,
rivolta ad astanti stupiti.

Sulla cima del Calvario
s’è compiuto,
col supplizio della croce,
il  progetto d’amore,
elargito per ciascuno dei viventi.

I riti sacrali
si son dispiegati
su teatri elevati,
orizzonti di spirituali ascese.
Forse è segno eloquente
che il viaggio terreno
riceve da vertici sommi
eletti messaggi.

Quando ti prostri, commosso
per natalizi fervori,
rivolgi il tuo sguardo
verso l’alto,
sede delle umane speranze,
finalmente esaustive
del tuo empito infinito!

Luciano Granato
Socio CAI

Segnala questo articolo su:


Torna indietro