Il secondo volume della guida Inverno in Appennino

Disponibile in edicola venerdì 24 gennaio come allegato alla Gazzetta di Parma; la guida propone sessanta percorsi principalmente ideati per escursioni con le ciaspole

la copertina della guida

Esce venerdì 24 gennaio, in allegato alla Gazzetta di Parma il secondo volume delle guide 'Inverno in Appennino', realizzate da Andrea Greci con la collaborazione di Antonio Rinaldi e del Parco Nazionale dell'Appennino Tosco Emiliano. I volumi corredati da belle foto e schede di approfondimento sulla fauna e sul clima, suggeriscono tantissime idee per scoprire l'Appennino in inverno, con la descrizione di sessanta percorsi, verificati personalmente dall'autore. Il mezzo privilegiato per svolgere queste escursioni sono senz'altro le ciaspole.

«l'Appennino – spiega Andrea Greci - è sicuramente votato alle ciaspole soprattutto nella fascia altimetrica tra i 1200 e i 1600 metri, grazie a diversi fattori: la buona nevosità, l'ottima rete di sentieri, la presenza di punti d'appoggio aperti anche in inverno, i dislivelli e i pendii accessibili.

Quest'attrezzatura sportiva è economica, immediata e slow. Tutti possono ciaspolare scegliendo gli itinerari adatti alla propria preparazione tecnica e fisica. Nelle guide che abbiamo realizzato sono espressamente indicate le difficoltà di ogni gita e le più semplici possono essere affrontate anche dai bambini. Per chi non ha mai utilizzato quest'attrezzatura come primo approccio consigliamo di affidarsi ai professionisti della montagna (Club Alpino Italiano e Guide Escursionistiche Ambientali), ma dopo una buona lettura, una buona cartina e l'attrezzatura corretta si può partire alla scoperta dell'Appennino imbiancato anche autonomamente».

Il primo volume, edito dalla Gazzetta di Parma e distribuito dal 17 gennaio scorso, si concentra sul versante parmense, sulle montagne della Lunigiana e sulla zona occidentale dell'Appennino reggiano. Il secondo volume, che sarà disponibile dal 24 gennaio in allegato con il quotidiano, descrive le valli di Pradarena, del Monte Cusna e della Garfagnana. Un'opera che rappresenta la pubblicazione più completa mai realizzata sull'escursionismo invernale nel territorio del Parco Nazionale, due libri che ci faranno capire come l'inverno sia una stagione da riscoprire e da vivere nell'Appennino Tosco Emiliano.

Per chi non riesce a procurarsi le guide acquistando la Gazzetta di Parma, è possibile richiederle scrivendo a abbonamenti@gazzettadiparma.net.

Segnala questo articolo su:


Torna indietro