Il mondo della montagna presente a Parigi COP21

Attraverso una postazione fissa l'UIAA intende sensibilizzare i presenti sugli effetti negativi dei cambiamenti climatici nelle Terre alte. Venerdì 4 dicembre 2015 è in programma l'open day “Call from the mountains”

Visitatori allo stand UIAA a Parigi

Da martedì 1 dicembre 2015 l'UIAA ((Union Internationale des Associations d'Alpinisme) è presente presso i locali dove si tengono gli incontri della Conferenza Mondiale sul Clima Parigi COP21 con una postazione fissa.

Attraverso la distribuzione di materiale informativo si vuole far conoscere la posizione delle 80 associazioni alpinistiche mondiali che aderiscono all'UIAA relativamente ai cambiamenti climatici nelle Terre alte. Posizione riassunta nel documento presentato dal Club alpino italiano e dal Club alpino nepalese a Seoul il 23 ottobre 2015, documento che, con l'approvazione della General Assembly, è diventato risoluzione ufficiale UIAA (in allegato).

Il documento esprime la preoccupazione per gli effetti negativi dei cambiamenti climatici su tutte le risorse della terra in generale, e su quelle delle zone di montagna e sulle comunità che le abitano in particolare, poiché è proprio nelle zone montuose che tali effetti sono più evidenti. In rappresentanza del CAI è attualmente presente a Parigi Oscar Del Barba.

Venerdì 4 dicembre 2015, dalle 12 alle 16 l'UIAA ha invitato i media e i rappresentanti dei Governi a un open day denominato “Call from the mountains”, dove approfondirà l'impatto dei cambiamenti climatici nelle aree montane di tutto il mondo.

Clicca qui per vedere le foto di Oscar Del Barba.

Red

Segnala questo articolo su:


Torna indietro