Il gestore del rifugio-albergo CAI Plan de Corones volontario per la Protezione Civile

La struttura del CAI Brunico è chiusa per le misure di conteminento del virus. Dunque Egon Dworak ha dato la propria disponibilità per gestire la cucina di una struttura altoatesina per la quarantena.

Egon Dworak

1 aprile 2020 - Dopo aver dovuto chiudere il rifugio per effetto delle misure di contenimento adottate dal Governo italiano, Egon Dworak, gestore del rifugio-albergo CAI Plan de Corones, di proprietà della sezione di Brunico, si è sentito in dovere di non starsene con le mani in mano, ma di dare la propria disponibilità alla Protezione Civile altoatesina nella gestione della cucina della “ex caserma Baisi” di Colle Isarco, individuata dalle autorità come struttura provinciale per la quarantena.

Egon Dworak, quindi, è passato temporaneamente dai fornelli dei 2235 metri della cima di Plan de Corones a quelli della struttura dell’Alta Val d’Isarco, per offrire la sua professionalità a favore di chi sta passando settimane difficili.

La sezione CAI di Brunico non può che plaudere a questa lodevole iniziativa di Egon (che come gestore di rifugio è anche socio della locale sezione CAI), in attesa di vederlo al più presto, quando la situazione del coronavirus si sarà normalizzata, al Rifugio CAI assieme alla simpaticissima figlia Desy, a sfornare succulenti piatti della tradizione montanara e altoatesina.

Vittorio De Zordo
Vice Presidente CAI Brunico

Segnala questo articolo su:


Torna indietro