Il fotografo Cesare Re chiude la 7a edizione della rassegna “Tra le vette e il cielo”

Il CAI Novellara dà appuntamento martedì 25 febbraio a Reggiolo. Al centro l'esplorazione e la documentazione delle vallate alpine di Cesare, che da anni racconta il paesaggio, la flora, la fauna, la cultura e le tradizioni.

Cesare Re

19 febbraio 2020 - Martedì 25 febbraio alle ore 21.00 all’Auditorium “Aldo Moro” di Reggiolo il fotografo Cesare Re presenterà “Suggestioni fotografiche alpine” nella serata finale della Rassegna organizzata dalla Sottosezione del Cai Novellara che anche quest’anno ha visto un ottimo seguito di pubblico.

Cesare Re è fotografo e autore di guide e libri di montagna. Da anni studia, esplora e documenta le vallate alpine, raccontando il paesaggio, la flora, la fauna, la cultura e le tradizioni. Ha percorso l’arco Alpino in lungo e in largo e, ovviamente, in verticale, scrivendo libri e articoli e scattando moltissime fotografie. Ha trascinato reflex, obiettivi, treppiedi, strumenti fotografici vari in moltissimi luoghi montani, noti e meno noti, cercando di portare a casa emozioni, sensazioni e visioni di un magico mondo verticale, espressione di un ambiente naturale unico che, negli anni, continua ad affascinarlo in maniera quasi irrazionale.

Un fascino che si esplica non solo nella visione delle grandi cime e di paesaggi di ampio respiro, ma anche nelle piccole grandezze della natura, ovvero nei particolari, come fiori, cascatelle, linee di luce e di vento. Parola e fotografia camminano, quindi, di pari passo, divenendo un tutt’uno indissolubile. Ha pubblicato fotografie su importanti riviste quali Meridiani, Bell’Italia, National Geographic, Meridiani Montagne, Trekking&Outdoor, Alp, Viaggi e Sapori, Parchi e Riserve, Qui Touring, Montagne360.

Dal 2006 al 2008 ha svolto il ruolo di coordinatore della fotografia per la rivista Montagnard. Ha scritto e illustrato guide, tra queste “Val d’Ossola” e “Valli Valdesi e Sestriere”, “Rifugi e Bivacchi della Val d’Aosta”, “Sua Maestà il
Rosa”, “Passo Passo Dolomiti”, e molte altre ancora. Ha pubblicato libri e manuali di fotografia; le sue ricerche fotografiche sull’acqua e sul paesaggio sono state esposte in varie mostre personali.

CAI Novellara

Segnala questo articolo su:


Torna indietro