Il D’Avalos apre al climbing. Nel cortile del palazzo una parete per le arrampicate

Dal 29 giugno al 7 luglio si terrà nel centro di Vasto l'iniziativa organizzata dalla Sezione locale

Attività del CAI Vasto

Arrampicarsi in pieno centro cittadino? Sarà possibile tra qualche giorno grazie a una originale iniziativa della sezione di Vasto del Club alpino italiano, che installerà una parete attrezzata nel cortile di Palazzo D’Avalos. Per nove giorni, dal 29 giugno al 7 luglio, gli appassionati del climbing potranno allenarsi in pieno centro in totale sicurezza e con l’assistenza tecnica di soci esperti in questa pratica sportiva.

L’iniziativa rientra tra quelle inserite nel programma per il 150° anniversario della fondazione del sodalizio. «Con questa manifestazione il Cai vuole far conoscere una diversa modalità di approccio alla montagna e di rapportarsi con la natura», spiega Giovanni Colonna, addetto stampa della sezione vastese, «una modalità certamente più adrenalinica proprio perché caratterizzata da un “corpo a corpo” tra l’uomo e la parete rocciosa, più o meno liscia ma comunque verticale. Un corpo a corpo, però, dove ciò che conta non è tanto l’atteggiamento di sfida quanto il tentativo di dialogare, di intendersi con la roccia alla ricerca di appigli e appoggi che essa ci mette a disposizione permettendo un’ascesa verso la meta. È attraverso questo dialogo che impariamo a conoscere i nostri limiti, a riconoscere e confrontarci con le nostre paure, a rispettare la sacralità della natura in tutte le sue declinazioni. Un’esperienza da non perdere».

La palestra di arrampicata sarà a disposizione tutte le sere dalle ore 18 alle 21. Per informazioni www.caivasto.it 3474217181.

Fonte: Il Centro

Segnala questo articolo su:


Torna indietro