Il Cammino dell'Arcangelo lascia Caserta e si avvia verso il Lazio

I partecipanti della manifestazione organizzata quest'anno nell'ambito di Cammina CAI 150 il 17 settembre arrivranno a Montecassino

I protagonisti del cammino

Il cammino dell'Arcangelo cambia regione e nella giornata del 17 settembre lascerà Terra di Lavoro per giungere a Montecassino. Lasciata alle spalle la provincia di Benevento, dalla quale era iniziato l'8 settembre, dopo le tappe di Foglianise e Sant'Agata dei Goti, i camminatori hanno raggiunto nella serata dell'11 settembre il suggestivo borgo di Casertavecchia.

Quindi, percorrendo 21 km, è stata raggiunta la Basilica di San Benedetto a Sant'Angelo in Formis, nella cui foresteria, tra l'altro, i camminatori hanno pernottato dopo aver partecipato ad un intervento di carattere archeologico della prof.ssa Stefania Gigli Quilici.

Il giorno seguente, sveglia all'alba per raggiungere, in 25 km, la cittadina di Rocchetta e Croce, ove, dopo una rifocillante doccia, i camminatori hanno visitato il borgo e partecipato incontro/dibattito sulla presenza a Croce di Sant'Anselmo d'Aosta. In serata musica popolare ha rallegrato i partecipanti.  Quindi è stata raggiunta la città di Teano (tappa da 23 km), ricca di cultura, con visita della città, del teatro e del museo archeologico.

Il giorno seguente, invece, i camminatori hanno puntato verso Roccamonfina (raggiunta in 20 km) con visita al famoso Santuario e relazione su "Le ciampate del diavolo" del Dott. Adolfo Panarello. Nella giornata di ieri, 16 settembre, invece, è stata raggiunta la cittadina di San Pietro Infine (tappa di 25 km), con visita del centro storico e relazione: "Ad Flexum"- La Via Latina e il Parco della Memoria del Dott. Maurizio Zampardi.

Oggi, 17 settembre, oltre alla provincia, si cambia anche regione, e si raggiunge il Santuario di Montecassino nel Lazio, con tappa di 25 Km.
Per la prima volta il cammino dell'Arcangelo raggiunge Roma: data di arrivo prevista è il 28 settembre. L'itinerario storico-culturale e spirituale che riprende l'antica Via Appia Traiana tra splendidi paesaggi, emergenze archeologiche e luoghi di forte spiritualità, attraversando le zone interne dell'Appennino Sannita- Irpino e della Daunia,  è stato inserito, quest' anno, tra le manifestazioni ufficiali per i 150 anni del CAI. Per l' occasione il percorso è stato invertito.

Ad organizzare il Cammino dell'Arcangelo, il Club Alpino Italiano-Comitato Scientifico Centrale-Gruppo di ricerca "Terre Alte"-Coordinamento Italia area CMI (Sezioni di Benevento, Caserta e Sora). Un ringraziamento particolare va alla sezione CAI di Caserta per il prezioso supporto logistico fornito nell'attraversamento di Terra di Lavoro. 

Segnala questo articolo su:


Torna indietro