Il CAI Valfurva in Grigna, tra sentieri, rifugi e vie ferrate

Sabato 7 ottobre il gruppo è arrivato al Rifugio Cazzaniga ai Piani di Artavaggio, poi la discesa. La domenica tutti al Rifugio Brioschi dopo aver percorso la Ferrata Sasso Carbonari.

Uno degli scatti del finesettimana

9 ottobre 2017 - Due giorni con un tempo atmosferico da favola il fine settimana appena trascorso per i Soci CAI Valfurva, che hanno effettuato una gita escursionistica in Grigna con pernotto ai Piani dei Resinelli.

Il gruppo è partito il sabato in mattinata con le auto fino al Passo Culmine San Pietro per l'escursione fino al Rifugio Cazzaniga Piani di Artavaggio che raggiungiamo dopo due ore e mezza di cammino poi la discesa e il rientro ai Piani dei Resinelli per il pernottamento e la serata in allegria dai nostri amici Nicola, Marilena e Daniel.

La domenica si parte alle 8  con le auto fino al parcheggio del Cainallo poi tutti assieme partiamo per l'escursione e la ferrata fino al Rifugio Bietti/Buzzi con tappa alla Porta di Prada per le foto di gruppo. Poi dividiamo il gruppo in due, uno parte per la Ferrata Sasso Carbonari (bellissima ferrata aerea sulla cresta che porta al Rifugio Brioschi (Cima della Grigna) con una stupenda vista sul Lago di Lecco e oltre, l'altro gruppo segue il sentiero che porta al Rifugio Bogani e alcuni raggiungono il rifugio Brioschi da un'altra via.

Poi dopo le foto di rito sulla cima il rientro tutti insieme via rifugio Bogani al parcheggio del Cainallo e il rientro in Valle. Grazie a tutti, molto bravi con l'arrivederci alla prossima escursione del Cai Valfurva.  

Luciano Bertolina 
Cai Valfurva

Segnala questo articolo su:


Torna indietro