Il CAI Spoleto sull'Anello del Monte Coscerno per "Ripartire dai sentieri"

A fine giugno 2018 i Soci hanno effettuato una delle escursioni proposte dal progetto del CAI centrale, rilevando lo stato del sentiero e iniziando la manutenzione ordinaria dello stesso.

Un momento dell'escursione

2 luglio 2018 - In una domenica di fine giugno dalle temperature primaverili la sezione del Club Alpino Italiano di Spoleto ha raggiunto in autobus Poggiodomo per percorrere uno dei sentieri presenti nel sito “Ripartire dai Sentieri”.

L’escursione ha inizialmente attraversato il paesino di Poggiodomo, per poi salire inizialmente per tratti più impegnativi lungo il sentiero che porta alla vetta del Monte Coscerno. Superata la parte più faticosa della giornata, il percorso si è snodato sui sentieri sopra i borghi di Poggiodomo e Usigni, percorsi sia boschivi ancora ricchi di fiori e verdi erbe spontanee, che stretti percorsi a mezza costa.  

Tra i molti scorci possibili segnaliamo il monte Coscerno, il monte Eremita, il monte Civitella fino a tutta la catena dei Sibillini visibile grazie al cielo limpido. Raggiunta la Fonte della Spina è iniziata la lunga discesa che caratterizzava la seconda parte dell’escursione.

Il primo paesino toccato è stato Gavelli per poi scendere ripidamente verso il Pian delle Melette quindi ai piedi del piccolo borgo di Caso e infine Scheggino, termine della nostra escursione. L’escursione ha permesso il rilievo dello stato del sentiero e l’inizio della ordinaria manutenzione dello stesso. Il periodico passaggio in questi sentieri ci ha comunque permesso di valutare il lento, inesorabile ed inarrestabile spopolamento delle zone montane ed il conseguente rinselvatichimento di quegli appezzamenti che, fino a pochi anni fa potevano essere non a torto definiti “giardini”.

Daniele Brunelli
Armando Lanoce 

Segnala questo articolo su:


Torna indietro