Il Cai Nuoro sul Monte Nurres

Ieri il tempo generoso, in un mese finora piovoso, ha permesso alla sezione sarda di percorrere un sentiero nuovo, poco battuto in una regione in cui i turisti preferiscono la costa

18 novembre 2019 - Non era semplice immaginare che una giornata di sole si potesse incastonare nel turbinio delle piogge di questi giorni. I soci del Cai Nuoro hanno sfidato il meteo ieri, raggiungendo la piana di Torpè, verso le cime di Monte Nurres. Luoghi silenziosi, dove in pochi si recano. Il mare è troppo accattivante e in pochi scelgono di accarezzare il calcare, i boschi e la Croce in cima alla montagna.

Folate di vento sui volti degli escursionisti e orizzonti infiniti dipinti da un artista straordinario, sono stati gli ingredienti di questa giornata. Dentro la cornice suggestiva del paesaggio, spicca il Castello della Fava immerso nella foschia mattutina. A sud scorci del Montalbo che graffia un cielo bianco-blu. Un'altra bellissima giornata, affrontando sentieri nuovi, per il Cai Nuoro.

Matteo Marteddu, presidente Cai Nuoro

Segnala questo articolo su:


Torna indietro