Il CAI Este saluta il professor Armando Rigobello, socio sezionale, alpinista e filosofo, scomparso durante il sonno notturno

Il professore dai multiformi interessi filosofici, originario di Badia Polesine, è deceduto il 5 aprile 2016 nella sua dimora romana. Ecco il ricordo mandato alla redazione da un socio del CAI Este.

Armando Rigobello

Martedì 5 aprile 2016, durante il sonno notturno, il nostro amico Armando Rigobello ha terminato il suo viaggio terreno presso la sua dimora romana. Il pomeriggio del 7 aprile, nella parrocchiale del suo paese natale, Badia Polesine, si sono svolti i funerali delle sue spoglie

Nel 2012/13, il sottoscritto, in compagnia dell'esimio prof. Rigobello e di altri soci amici romani, ha partecipato al nostro venticinquennale di fedeltà al CAI di Este.
Mi permetto qui di seguito di inviarvi un breve e conosciuto profilo del professore.

Armando Rigobello (Badia Polesine, 3 febbraio 1924 – Roma, 5 aprile 2016) è stato un filosofo italiano, rappresentante del personalismo di ispirazione cristiana.
È stato allievo a Padova di Luigi Stefanini; dal 1963 al 1974 ha insegnato Storia della filosofia e Filosofia morale all'Università di Perugia; dal 1974 al 1982 Storia della filosofia nell'Università di Roma «La Sapienza», dal 1983 al 1996 Filosofia morale nell'Università degli Studi di Roma Tor Vergata.
Ha continuato ad insegnare fino al 2009 presso l'Università privata LUMSA di Roma dopo esserne stato, nel 1989 e fino al 1991, il primo Rettore.

Studioso e teoreta dai multiformi interessi filosofici che vanno dalla metafisica, all'etica, alla filosofia politica, ha avuto una nutrita schiera di allievi divenuti in seguito affermati studiosi come: Luigi Alici, Enrico Berti, Paolo Nepi, per citarne solo alcuni.

Gioacchino Franceschini
CAI Este

Segnala questo articolo su:


Torna indietro