Il Cai Carate Brianza ha festeggiato a Piuro il Natale alpino

Sono passati 54 anni dalla prima edizione, ma lo spirito è sempre lo stesso: festeggiare il Natale insieme alla popolazione di montagna.

Prosto di Piuro

Stavolta il Cai sezione di Carate Brianza ha scelto Prosto di Piuro e, martedì 6 gennaio, la Val Bregaglia ha accolto la cinquantacinquesima edizione del "Natale alpino". A Prosto, il presepe vivente ha attraversato le strette vie del paese e successivamente ha raggiunto la chiesa per la celebrazione della messa.

I cittadini di Piuro e la comitiva di Soci CAI proveniente dalla Brianza si sono uniti in corteo per dare vita a quest'edizione della tradizionale attività dell'Epifania. C'erano i bimbi della frazione di Piuro, affiancati dai genitori, e i personaggi della natività giunti in riva alla Mera dalla Brianza.

«In passato l'obiettivo principale della manifestazione era quello di portare dei doni ai bambini che risiedevano in montagna, in zone che sotto alcuni punti di vista erano meno sviluppate rispetto ai contesti urbani - hanno raccontato i dirigenti dell'associazione caratese - Ora la componente principale di questa manifestazione è la visita agli anziani. Con i re magi e i suonatori abbiamo incontrato dieci persone e scoperto dieci storie differenti. È stata una bellissima esperienza, non possiamo negare di essere usciti commossi dalle abitazioni delle famiglie che ci hanno accolto, sempre con una straordinaria ospitalità. La partecipazione dei nostri concittadini a queste manifestazioni è fonte di un importante scambio culturale che dura ormai da cinquantacinque anni. Anche in futuro ci sarà sicuramente spazio per questa storica iniziativa che ci consente di incontrare gli abitanti delle zone che sono una delle principali mete delle nostre gite».

Al termine della messa, celebrata da parroco don Francesco Crapella, i brianzoli hanno pranzato al ristorante dell'albergo Piuro.

Fonte: La Provincia di Sondrio

Segnala questo articolo su:


Torna indietro