Il CAI Alpago punta sui giovani

Il 9 aprile 2016 è stato ufficializzato il nuovo direttivo, che intende portare avanti progetti con le scuole elementari e medie e formare un gruppo coeso di soci dai 20 ai 35 anni.

Giovani e giovanissimi CAI Alpago nel 2015

Sabato 9 aprile 2016 è stato ufficializzato il nuovo direttivo del Cai Alpago votato a fine marzo. Riconferma del presidente Gabriela De Bortoli, mentre le altre cariche sono state così ripartite: vicepresidente Nadia Da Sois; segretario Gloria Vittori; tesoriere Graziano Boccanegra. A questi si aggiungono i consiglieri Loredana Stiletto (designata anche come delegato con diritto di voto nei congressi regionali e nazionali), Danilo De Col e Federico Dal Farra. Revisori dei conti: Francesco Cerpelloni e Francesca Dal Borgo.

La sezione Cai dell'Alpago ha manifestato la volontà di rivolgere alcuni importanti progetti territoriali alla scuola come spiega De Bortoli: «Oltre a portare avanti le iniziative avviate dal precedente direttivo pensiamo di collaborare con le scuole elementari e medie dell'Alpago per far conoscere meglio ai ragazzi il proprio territorio e lo spirito che anima la nostra associazione».

Un percorso per capire meglio gli aspetti geografici, naturalistici e le peculiarità del posto dove vivono, con un approccio pratico e «facendogli vedere e toccare con mano la meravigliosa natura che ci circonda». «Ma cercheremo di capire anche come vedono e cosa pensano del Cai perché servirà per migliorare la nostra attività e farla comprendere ai giovani».

L'associazione sta pensando anche alla formazione di un gruppo coeso di persone di età compresa tra 20 e 35 anni: «Vogliamo cercare di colmare il divario tra differenti stili di andare in montagna cercando di interessare alle nostre attività anche una fascia di età che al momento è in sofferenza».

Pronto anche il programma delle escursioni in calendario per la prossima stagione estiva. Alcuni appuntamenti saranno fuori porta, con trekking di tre giorni nei monti Sibillini, in Val di Non e in Val d'Aosta. Si è svolta con successo a fine mese anche l'ultima ciaspolata della stagione invernale che il Cai Alpago ha condotto in Val Veneggia fino alla Baita Segantini.

Fonte: Corriere Delle Alpi

Segnala questo articolo su:


Torna indietro