70 partecipanti per l'avvio della celebrazioni per il 150° CAI in Sicilia

I festeggiamenti sono iniziati con un'escursione nella parte sud orientare dell'isola, compresa nei 150 casi di montagna da tutelare della TAM

L'escursione di domenica 3 marzo

Domenica 3 marzo, in contemporanea con altri appuntamenti nazionali, è stato dato l'avvio anche in Sicilia del progetto per il 150° anniversario del CAI "150°x150casi montagna da tutelare" della Commissione Tutela ambiente montano (TAM).

L'escursione, intitolata "Pantalica", è stata organizzata dalla Sezione di Ragusa e ha previsto un percorso ad anello intorno all'omonima necropoli. Un percorso di notevole interesse archeologico e naturalistico, adatto anche ai bambini, che aveva l'obiettivo di porre all'attenzione del pubblico la tutela della Riserva Naturale Orientata.

All'inizio della giornata, dopo i saluti iniziali, l'accompagnatore Aldo Calderaro si è soffermato sulle finalità della manifestazione e sul significato datole dalla TAM, che ha selezionato l'area come uno dei 150 casi in tutta Italia di eccellenza e criticità ambientale.

Giovanni Scribano, accompagnatpre escursionistico di Ragusa e presidente Otto escursionismo, ha illustrato l’escursione, mentre Mimmo Ferla (Siracusa) e Carlo Battaglia (Ragusa), come presidenti sezionali hanno dato il benvenuto.

Oltre 70 partecipanti di cui, la parte del leone era costituita da Ragusa, a seguire Siracusa e le rappresentanze di Polizzi, Palermo, Novara di Sicilia, Messina, Giarre e Catania.

Lorenzo Arduini

Segnala questo articolo su:


Torna indietro