7^ edizione del concorso letterario per giovani scrittori "Lo sguardo dell'aquila"

I partecipanti alle varie Sezioni (12-15 anni, 16-25 e scuole) hanno tempo fino al 16 aprile 2018 per proporre un breve scritto riguardante ambiente montano e suoi abitanti. Tema “Lo spazio è (in) finito”.

La locandina del Premio

19 febbraio 2018 - Il Concorso letterario “Lo sguardo dell’Aquila”, giunto alla sua 7° edizione, si colloca tra gli eventi post festival all’interno del Festival dei Giovani delle Dolomiti Friulane, progetto ideato e curato dall’Uti delle Valli e delle Dolomiti Friulane con il sostegno della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia e con il Patrocinio delle Fondazione Dolomiti Unesco.

Si rivolge a scrittori di montagna, giovani e non, ed alle scuole secondarie di primo e secondo grado di tutta Italia, ha come finalità quella di stimolare la lettura e la capacità di scrittura dei giovani e dei loro talenti creativi, ma anche di favorire la conoscenza e la sensibilizzazione verso le tematiche della montagna. Si pone con particolare attenzione ai giovani e al territorio delle Valli e delle Dolomiti Friulane, attraverso l’avvicinamento alla scrittura come mezzo di comunicazione, la valorizzazione delle competenze dei giovani ed il coinvolgimento di giovani locali, regionali e su scala nazionale su di un'unica tematica.

Il concorso prevede la presentazione di un racconto breve inedito in lingua italiana riguardante gli spazi, la visuale, i territori, la gente, le tradizioni e gli usi e costumi della montagna, i sentimenti e le emozione che genera il vivere ed il frequentare la montagna in tutte le sue declinazioni che potranno essere trattate con libertà di forma, di espressione e di linguaggio tenendo presente il tema di questa edizione “Lo spazio è (in) finito”.

Tema che si ispira allo spazio inteso come luogo di partecipazione, di coinvolgimento, discussione, confronto e vuole incentivare la partecipazione e la conoscenza dei giovani che abitano nei Comuni delle Dolomiti Unesco, ma anche la condivisione di obiettivi ed attività comuni nell’ambito dei territori tutelati.
Questa edizione presenta particolari novità sia per quanto riguarda le diverse sezioni e premi e vede inoltre due collaborazioni significative che cureranno la rassegna di incontri ad esso collegata: La Libreria Baobab e la Fondazione di PnLegge.

La giuria sarà composta da insegnanti, esperti di comunicazione, rappresentanti dell’UTI delle Valli e delle Dolomiti Friulane e avrà come criteri di valutazione: l’originalità, lo sviluppo del tema, l’efficacia comunicativa.

La rassegna con gli incontri iniziata il 3 dicembre 2017 con Alessandra Beltrame, “Io Cammino da Sola”  al Cimolais Parco Dolomiti Friulane, vedrà nel 2018 la partecipazione di autori quali Giuseppe Festa con “Cento passi per Volare”, Nicolò Giraldi, “Nel vuoto il cammino dei dimenticati”, Ilaria Tuti “Fiori Sopra l’inferno”, Mauro Daltin con “Il Punto Alto della Felicità”, autrici locali con “Le Creature dell’Aqua”,  chiuderà la rassegna Paolo Cognetti Premio strega 2017, con “ Le Otto montagne” .

Le sezioni prevedono oltre la sezione “Junior” (12-15 anni) e “Senior” (16-25 anni) la Sezione Scuole con il coinvolgimento delle Scuole Secondarie di primo grado e di Secondo Grado aventi sede nel territorio dell’UTI delle Valli e delle Dolomiti friulane e nei Comuni di Ampezzo, Socchieve, Forni di Sotto e Forni di Sopra (medie), ma anche Scuole Secondarie di Primo grado e di Secondo Grado aventi sede nel territorio nazionale che potranno inviare racconti sia come singoli, sia come gruppo e verranno valutati come classe ed Istituto Scolastico. La sezione “Territorio” rivolta a giovani (12-21) autori residenti nel territorio dell’UTI delle Valli e delle Dolomiti friulane, è integrata dalla sezione “Scrittori di montagna” rivolta a scrittori di tutte le età residenti nel territorio nazionale.

La premiazione avverrà il 20 maggio 2018 a Cimolais ed i premi saranno per alcune sezioni in attività laboratoriali e mentre per altre saranno in denaro, primi classificati, inoltre, avranno l’opportunità di alloggiare presso strutture dell’Albergo diffuso Valcellina Vajont e del Parco delle Dolomiti Friulane.

I racconti vincitori, segnalati ed una selezione di racconti saranno pubblicati nel 2019 della collana “I racconti dello Sguardo dell'Aquila”. È possibile iscriversi al concorso presentando il proprio lavoro fino alle ore 12 del 16 aprile 2018.

Per tutti i dettagli e per la registrazione al concorso puoi consultare questa pagina oppure contattando il servizio cultura dell’Uti delle Valli e delle Dolomiti Friulane scrivendo una mail a:
cultura@vallidolomitifriulane.utifvg.it o chiamando lo 0427 76038.

Comunicato Servizio Cultura UTI delle Valli e delle Dolomiti Friulane

Segnala questo articolo su:


Torna indietro