5 Aprile - Vajont, l'acqua imprigionata

La conferenza sarà tenuta da Ugo Scortegagna, geologo, Operatore Naturalistico del Club Alpino Italiano

La diga del Vajont - PH magicoveneto.it

Venerdì 5 Aprile, il CAI Veneto, in collaborazione con la sezione di Mirano e col Comune di Mira, organizza il secondo incontro relativo al ciclo "Vajont, l'acqua imprigionata", un'iniziativa per ricordare il tragico avvenimento del 9 ottobre 1963.

L'incontro avverrà alle ore 20:45 presso Villa dei Leoni a Mira e avrà ingresso libero.

50 anni, sono passati da quell’evento che sconvolse la nostra nazione, ma ebbe ripercussione a livello mondiale.


Un anniversario che ci permetta di ricordare, di riflettere, su questo evento che ci ha coinvolto essendo così vicino a noi a livello spaziale.


Quando andiamo in Cadore, le nostre montagne, e passiamo per Longarone i nostri sguardi si rivolgono sempre a destra ad osservare quella valle, ostruita da una manufatto in cemento e in seconda linea una massa di terra e roccia che gli si appoggia sopra e le domande che ci facciamo sono diverse e spontanee.


Attraverso lo sguardo e le riflessioni di un geologo, che ha frequentato spesso quella zona, cercheremo di ricordare questo evento che vive ancora in modo indelebile nei nostri ricordi.


Un’occasione per non dimenticare anche se gli anni non sono pochi.

La conferenza sarà tenuta da Ugo Scortegagna, geologo, Operatore Naturalistico del Club Alpino Italiano, componente del Comitato Scientifico Centrale del CAI stesso. 

In allegato il Comunicato Stampa completo

Segnala questo articolo su:


Torna indietro