180 ragazzi e 14 docenti dell'Istituto Superiore Parodi di Acqui Terme sui sentieri con il CAI Finale Ligure

La gita, organizzata per dare il benvenuto alle classi prime, ha visto i partecipanti percorrere il tracciato detto ‘Dei Carri Matti’ fino alla spiaggia, dove si è conclusa una giornata da ricordare.

Un momento della giornata

17 ottobre 2017 - La sezione di Finale Ligure riceve spesso richieste d’informazioni e accompagnamenti sul territorio. Questa volta la richiesta era una di quelle cui non puoi dire di no: l’Istituto Superiore Parodi di Acqui Terme ci ha chiesto la disponibilità per un accompagnamento: 180 ragazzi e 14 docenti su di un percorso idoneo a una gita di benvenuto del liceo alle prime classi.

Superate le paure iniziali, la sezione ha confermato la disponibilità, mettendo a disposizione dei docenti le risorse interne ed eccoci qua, alla partenza del tracciato detto ‘Dei Carri Matti’, in una calda giornata di ottobre come solo in riviera accade, con Walter Daccò del gruppo lavoro sentieri, M.Vittoria Poggi del Comitato Scientifico LPV ed io.

Il percorso non presenta particolari difficoltà e ci accorgiamo subito che l’esperienza sarà di quelle che non si dimenticano facilmente; i numeri sono importanti e le cose da dire tante ma, come spesso succede, sono i ragazzi a semplificare le cose e le domande si fanno fitte sin dall’inizio e più il tempo passa più sale l’entusiasmo.

Arriviamo alla Cava dei Fossili: gli strati calcarei, i colori, la Campanula Isophylla e la pace prende il sopravvento, é il momento dei docenti. Non avrei scommesso che 200 persone potessero fare un silenzio così assordante con occhi e orecchie interessate. Noi li abbiamo accompagnati lungo tutto il percorso e il mare ora è lì che quasi lo puoi toccare, la voglia di giocare prende il sopravvento e con un ultimo sforzo tutti in spiaggia.

Le sezioni hanno la capacità di sapersi adattare alle diverse esigenze e sono disponibili e competenti, le eccellenti strutture dell’Alpinismo Giovanile si sono sempre distinte per preparazione ed esperienza e questo, in quanto Club Alpino Italiano dobbiamo trasmetterlo per mettere a disposizione dei ragazzi la cultura e la conoscenza delle montagne in tutti i suoi aspetti, con gioia e semplicità.

Maurizio Palazzo
Presidente Sezione Finale Ligure

Segnala questo articolo su:


Torna indietro