I funghi sotto l’aspetto gastronomico e alimentare: se ne parla al CAI SEM Milano

Il 2 luglio 2019 il Presidente del Gruppo Botanico Milanese Alberto Sessi risponderà ai quesiti ricorrenti in materia di valutazione gastronomica fungina e illustrerà modalità di cottura e di consumazione delle diverse specie commestibili.

La locandina della serata

19 giugno 2019 - Un relatore, Alberto Sessi (Presidente del Gruppo Botanico Milanese), che, con l'ausilio di immagini, risponderà ai quesiti ricorrenti in materia di valutazione gastronomica fungina. Sarà così, in estrema sintesi, la serata che il CAI SEM Milano ha programmato per il 2 luglio alle ore 21 presso la sede sezionale in Piazza Coriolano, a Milano.

In particolare si potrà interloquire sulle molteplici specie eduli, selvatiche o coltivate, mettere in discussione i caratteri organolettici: sapore, aroma, nonché consistenza alla masticazione. Saranno illustrate le modalità di cottura o di consumazione allo stato crudo, e fornite indicazioni anche sui metodi di conservazione dei funghi nel tempo.

Quanto agli aspetti alimentari, si valuteranno i funghi in relazione allo specifico contenuto di nutrienti, comparati con altri prodotti di consumo corrente. L’obiettivo è di rendere l’uditore consapevole che il piacere fornitoci dalla gastronomia deve accompagnarsi alla corretta conoscenza dei vincoli stabiliti per una  sana alimentazione.

Infine non mancherà qualche accenno ai rischi della raccolta dei funghi a scopo culinario negli ambienti naturali. Poiché le specie fungine si contano a migliaia, può capitare all’incauto raccoglitore d’incontrare specie tossiche e farne uso personale o peggio regalarne parte a amici e conoscenti, come talvolta è capitato.

CAI SEM Milano

Segnala questo articolo su:


Torna indietro