I babbi Natale del CAI Lanciano sono scesi dal campanile di S. Antonio

Tanti i bambini, ma anche gli adulti, ad attenderli lo scorso 28 dicembre. Si replica il 5 e il 6 gennaio

Un Babbo Natale durante la discesa

Tanti i grandi e i piccoli arrivati la mattina del 28 dicembre sotto il campanile della chiesa di S. Antonio a Lanciano per ricevere i doni di babbi Natale speciali€. Ad impersonare i 3 babbi Natale scesi dal campanile alto 54 metri sono stati tre esperti scalatori del CAI Lanciano.

"cendere da qui fa quasi più paura che in montagna", hanno confidato i babbi€ prima della discesa, "perchè si vedono le persone piccole piccole. E poi intorno non c'è nulla, quindi anche visivamente il vuoto sembra maggiore".

Una passione, quella per l'alpinismo e la montagna, che la sezione lancianese del Club Alpino Italiano cerca di trasmettere anche attraverso queste iniziative dedicate alla collettività. "€œCerchiamo di avvicinare le persone alle nostre attività - ha raccontato un membro del CAI - anche perchè nonostante il nostro territorio sia perfetto per escursioni e scalate non c'è molta risposta da parte delle persone. Noi abbiamo bisogno di giovani per agevolare il ricambio generazionale".

Bambini e adulti hanno atteso con impazienza la discesa, intonando cori e applaudendo. E all'arrivo dei doni tutti intorno ai babbi Natale per ricevere caramelle, dolcetti e piccoli giocattoli.

E il 5 e 6 gennaio si replica. L'appuntamento è in piazza Plebiscito per un volo spettacolare di Befana e Babbo Natale dalla Torre Civica. Il 5 gennaio alle 20.30 e il 6 gennaio alle 15.

Fonte: Lancianonews.net

Segnala questo articolo su:


Torna indietro