Gli "Street boulders" tentano l'arrampicata a Pontedellolio con il CAI

Sabato più di 200 street boulders si arrampicheranno sui muri della cittadina in provincia di Piacenza

Ponte dell'Olio - PH valnure.info

Si arrampicheranno sui muri delle case, sui balconi, sui muretti, sull'edificio comunale. Sono gli "street boulders", gli arrampicatori urbani, che sabato 14 settembre si sfideranno a Pontedellolio.

Dopo il successo delle due precedenti edizioni che si sono tenute ad Agazzano nel 2011 e a Castellarquato nel 2012, quest'anno sarà il borgo della Valnure ad ospitare "Street boulder piacentini", una gara tra atleti che con il solo aiuto delle loro mani, senza corde, senza imbraghi, solo con le loro scarpette tecniche e il materassino protettivo, scaleranno edifici privati e comunali, fino ad un'altezza massima di tre metri.


L'iniziativa è del Cai (Club alpino italiano), in collaborazione con due palestre piacentine (Cavallerizza e Macaco), il patrocinio dell'amministrazione comunale pontolliese e diversi sponsor.


Gli atleti cominceranno a sfidarsi dalle 12 alle 18 su diversi tracciati di differenti difficoltà fino alla disputa della finale. Un evento aperto anche al pubblico che potrà assistere alle arrampicate e rimarrà senz'altro incuriosito ed affascinato. Le zone interessate saranno via Veneto, le Fornaci, la piazza, le adiacenze della chiesa.


I partecipanti (ci si attende oltre 200 boulders, ndc) potranno iscriversi dalle 12 nell'area del campo di pallavolo parrocchiale dove si troveranno anche bancarelle e stand per il pranzo e la cena. L'area verde parrocchiale è predisposta invece per il campeggio libero.


Fonte: Libertà

Segnala questo articolo su:


Torna indietro