Giovani in cerca di lavoro negli alpeggi

Un mestiere che potrebbe tornare presto in voga, complici la crisi economica e la voglia di cambiare stile di vita

Alpeggiatori - PH bergamonews

Alpeggi: è boom di richeste da parte dei giovani. La crisi ma non solo, anche un crescente desiderio di cambiare stile di vita, portano tanti giovani ad aspirare a un lavoro come allevatore in quota. La stagione è ancora lontana - in genere va da giugno a settembre -, ma le richieste di poter fare un’esperienza lavorativa sulle nostre montagne, arrivano già ora.

A testimoniarlo è Michele Corti, docente di zootecnia montana e storico degli alpeggi, che da alcuni anni ha aperto sul web, in collaborazione con due associazioni (Amamont e Pascolovagante), una sorta di «bacheca virtuale» dove si raccolgono le richieste di ragazzi e giovani che vorrebbero lavorare in montagna (www.ruralpini.it).

Le domande sono in crescita quest'anno. 

Tramite la «bacheca» già molti ragazzi hanno fatto questa esperienza (e ora tramite il gruppo Facebook «Ragazzi che vogliono lavorare in montagna»), ma quella che manca è naturalmente l’esperienza. Da qui la proposta di Corti di una scuola pratica d’alpeggio, alla ricerca di sponsor pubblici e privati.

 

Fonte: www.orobie.it

Segnala questo articolo su:


Torna indietro