Giornata Mondiale dell'Ambiente: il CAI portatore d'interesse per sensibilizzazione ed educazione

Tra la fine di maggio e l'inizio di giugno 2017 sono state diverse le iniziative portate avanti sul territorio, rivolte anche e soprattutto ai giovani, per promuovere il tema di quest'anno: "Connection people to nature".

6 giugno 2017 - La Giornata Mondiale dell’Ambiente fu istituita dall'ONU nel 1972 e si celebra in tutto il mondo il 5 giugno. Va ricordato che nel 1972 a Stoccolma per la prima volta si svolse la Conferenza internazionale sull’ambiente che pose l'accento sulla necessità di salvaguardare le risorse naturali per migliorare in modo duraturo le condizioni di vita. Sempre più siamo consapevoli che la soluzione dei problemi ambientali si collega anche agli aspetti sociali, economici e quelli relativi allo sviluppo. Per complessità e finalità gli accordi sottoscritti negli anni definiscono regole di ordine superiore riferibili al mondo intero.

Il tema 2017 è stato "Connection people to nature" e tutti siamo stati invitati a prenderci cura della Terra per fare qualcosa di efficace nostro pianeta con l'inquinamento che cresce e il cambiamento climatico in atto.
Il 5 giugno è terminata anche la Settimana Europea per lo Sviluppo Sostenibile nella quale il CAI ha organizzato i iniziative di sensibilizzazione ed educazione verso l’ambiente considerando che il 2017 vede l'Italia impegnata nella redazione della Strategia Nazionale per lo Sviluppo Sostenibile, che viene declinata nei 17 Obiettivi dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite. L'Agenda definisce le sfide globali più importanti, fissando le direttive e le priorità dello sviluppo sostenibile per i prossimi 15 anni. Il piano d'azione intende porre fine ad ogni forma di povertà e alla fame, proteggere la vita sulla terra, promuovere la pace e il benessere nonché rafforzare le partnership per gli obiettivi condivisi alla sostenibilità.

Il Club Alpino Italiano è tra i portatori di interesse, ha partecipato precedentemente al Decennio dell'Educazione allo Sviluppo Sostenibile (DESS) per il periodo 2005-2014 e continua, anche in questi giorni, a promuovere eventi diversi.

- Progetto "diffusione Bidecalogo", con il CAI in Val Montone, 3 e 4 giugno 2017.
Nel 2016 la Commissione Centrale CAI Tutela Ambiente Montano ha indetto il Concorso nazionale per la diffusione del Bidecalogo con diversi premi. Nell'ambito della Settimana Europea per lo Sviluppo Sostenibile il fine settimana, 3 e 4 giugno 2017 c'è stata la Premiazione per la Commissione TAM Liguria con un'esperienza educativa e di incontro nella Valle del Montone in Emilia Romagna. Il CAI avvicina il turista escursionista alla bellezza dei luoghi, alla storia e alle opportunità offerte dall’entroterra con gastronomia, prodotti tipici, artigianato e tanto altro ancora. Il filmato del  CAI "voci della Valmontone" ci accompagna in questo percorso di avvicinamento nella riscoperta di luoghi, produzioni e di identità. Il Bidecalogo è lo strumento che scandisce impegno e posizione del CAI per la tutela dell'ambiente montano. La sua stesura risale al 1981 con l'Assemblea straordinaria dei Delegati a Brescia; documento rivisto nel 2013 dall'Assemblea dei Delegati a Torino, quella dei 150 anni del CAI e adesso continua anno dopo anno. Per tutti ci sono i 20 punti con regole e autoregole del CAI per cultura e natura, storia dell'uomo e il suo secolare rapporto con l'ambiente montano da tutelare. Nel 2015 la CCTAM ha curato la stampa del Quaderno n.8 del CAI "Nuovo Bidecalogo" che nel 2017 è già andato in ristampa.

- Progetto "per monti con il CAI" a cura della Sezione CAI "Piergiorgio De Paulis" di Castelli (TE) in collaborazione con Centro di Educazione Ambientale "gli aquilotti" del CAI Abruzzo e la Commissione Centrale CAI Tutela Ambiente Montano, 31 maggio, 1 e 5 giugno 2017
Nella zona pedemontana del Parco nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga il CAI ha realizzato un Rifugio per lo svolgimento di attività educative e di tutela, ricreative del tempo libero, per la promozione e l'aggregazione sociale, di giovani e anziani con proposte diverse per età e interessi. Nell'ambito della Settimana Europea per lo Sviluppo Sostenibile è in svolgimento un ciclo di incontri e uscite in ambiente promosse dal CAI con l'Istituto Comprensivi di Montorio al Vomano-Crognaleto e il Liceo Artistico di Castelli Il 31 maggio 60 studenti delle medie sono stati accompagnati in escursione ai piedi della Parete Nord del Monte Camicia. Il sentiero tematico attraversa il bosco misto con stupendi esemplari di slanciati faggi, punti panoramici e fossi che mostrano gli evidenti segni delle valanghe invernali. La zona è interessata dal Sentiero Italia e dall'itinerario Terre Alte che collega i borghi di Castelli (TE) e Castel del Monte (AQ).
il 31 maggio l'incontro con l'Amministrazione Comunale per condividere l'allestimento della sede/rifugio e la realizzazione del sentiero per disabili d'intesa con il Parco nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga e il 1 giugno tra i soci per distribuirsi incarichi attuativi e la manutenzione dei sentieri. Le uscite in ambiente con gli studenti sono terminate ieri con un percorso tra paese e zona pedemontana.

Filippo Di Donato
Presidente CCTAM CAI

Segnala questo articolo su:


Torna indietro