Gemellaggio tra alpinismo giovanile del CAI Amatrice e delle Sezioni di Parma e Reggio Emilia

Donate ai giovani escursionisti amatriciani tende, binocoli e zainetti da trekking. In autunno i ragazzi saranno ospiti dei loro amici a Parma e Reggio Emilia.

I gruppi riuniti sulla vetta di Cima Lepri

2 agosto 2017 - Ancora una volta il grande cuore della famiglia del CAI ha dato dimostrazione di sé. Infatti dall’Emilia sono giunti ad Amatrice i gruppi di alpinismo giovanile delle sezioni di Parma e Reggio Emilia, non soltanto per dimostrare vicinanza agli amici amatriciani, ma anche per portare un aiuto concreto alla sezione colpita dal sisma del 24 agosto.

Durante le due giornate del 29 e 30 luglio 2017 gli aquilotti amatriciani e quelli emiliani hanno trascorso non soltanto una notte in tenda, ma anche una giornata in montagna condividendo momenti di particolari. Tra questi, la cena sotto le stelle nella quale, oltre a degustare i prodotti tipici emiliani, è stato possibile ammirare il cielo e comprenderne i segreti grazie alla spiegazione dell’astrofisica Chiara Casini. Attimi toccanti si sono avuti durante la consegna delle maglie a ricordo delle giornate trascorse sotto i Monti della Laga.

"È stato emozionante avere di nuovo tra noi così tanti amici – ha detto il presidente del CAI Amatrice Franco Tanzi – sapere che molte persone ci sono vicine, ci dà la forza per andare avanti e superare questo momento. Anche grazie all’aiuto dei gruppi AG di Parma e Reggio Emilia i nostri ragazzi “Lupi della Laga” potranno continuare l’attività che dal 24 agosto non si è mai fermata". Infatti dall’Emilia sono arrivati molti doni utili al gruppo alpinismo giovanile di Amatrice: sono state donate tende da campeggio, binocoli, zaini da trekking: tutto il necessario per frequentare in sicurezza la montagna guidati sempre da accompagnatori CAI preparati e formati per far fronte ad ogni tipo di esigenze.

Inoltre, sempre dai due gruppi di AG emiliani, è giunto alla sezione Amatriciana un bonifico di 350 euro a favore delle attività giovanili della sezione. Insomma il grande cuore degli emiliani anche questa volta ha dato prova di sé dando dimostrazione di vicinanza e vero aiuto. Ma l’amicizia tra le due sezioni non si ferma ad Amatrice. Infatti in autunno i ragazzi amatriciani saranno ospiti dei loro amici a Parma e Reggio Emilia.

Comunicato CAI Amatrice

Segnala questo articolo su:


Torna indietro