Formazione dirigenti CAI: cinquanta persone al corso del Gr Lazio

Negli incontri del 5 e del 19 marzo 2016 il CAI Lazio ha inteso veicolare una maggiore conoscenza, dal punto di vista amministrativo e gestionale, del Sodalizio ai soci che ricoprono cariche sociali.

Montagne laziali

Cinquanta persone, in rappresentanza di 17 Sezioni CAI sulle 19 totali presenti in Lazio, hanno partecipato ai due incontri organizzati dal Gr sulla “Formazione dirigenti CAI Lazio 2016”. Gli incontri si sono tenuti presso la sede del CAI Roma il 5 e il 19 marzo 2016.

I destinatari di questa particolare, e sicuramente valida, iniziativa erano i Presidenti di Sezione e Sottosezione, i Consiglieri sezionali e regionali, i soci con incarichi (Segretario, Tesoriere, Responsabili vari sezionali) e i Presidenti OTTO.

Con questa iniziativa il CAI Lazio ha inteso favorire, nei soci impegnati (o con intenzione di impegnarsi) nelle cariche sociali, una maggiore conoscenza del CAI, una migliore preparazione, competenza amministrativa, efficacia gestionale, omogeneità, consapevolezza degli strumenti, dei ruoli e delle responsabilità connesse.

“Intendiamo creare occasioni di incontro e scambio di esperienze, per una formazione - informazione costante nel tempo, con aggiornamenti ed approfondimenti degli argomenti (tenendo conto delle diverse richieste ed esigenze), migliorare la collaborazione tra Sezioni e struttura CAI”, affermano dal Gr.

Di seguito il dettaglio dei contenuti affrontati nelle due giornate.

NORMATIVA E STRUTTURA CAI
Statuto CAI, Regolamento Generale CAI, Statuti Regionali, Statuti Sezionali, Regolamenti tecnici.
La struttura del CAI: soci, Sezioni, Gruppi Regionali, Assemblea dei Delegati e struttura centrale.
Organi Centrali: Comitato Centrale di Indirizzo e Controllo, Comitato Direttivo Centrale, Organi Tecnici, Collegi Nazionali, Amministrazione centrale.
Organi Territoriali: GR, Presidente Regionale, Comitato Direttivo Regionale, Organi Tecnici.
Organi sezionali: Presidente, Consiglio Direttivo, Assemblea soci, Responsabili di attività sezionali.

GESTIONE AMMINISTRATIVA DELLA SEZIONE
Tesseramento: iscrizione, piattaforma CAI per la registrazione on line dei dati.
Assicurazione: modulistica, denuncia sinistro, prove e conservazione, denuncia "cautelativa" di una richiesta di risarcimento, possibili integrazioni assicurative per singoli eventi, rapporti con l'Ufficio Assicurazioni della Sede Centrale CAI.
Consiglio Direttivo: convocazioni, delibere, verbali.
Scadenze: bilanci, soci, programmi, rinnovo cariche sociali.

GESTIONE ECONOMICA E FISCALE DELLE SEZIONI
Contabilità: rendicontazione attività (uscite, corsi), rimborsi spese (regolamento, modulistica). Bilancio preventivo e consuntivo.
Disciplina fiscale Associazioni: obblighi ed adempimenti, imposte, donazioni e contributi, 5 per mille, dichiarazione dei redditi, Collaboratori, ritenute d'acconto e certificazioni.

POLIZZE E COPERTURE ASSICURATIVE CAI
Le polizze CAI: infortuni, soccorso alpino, responsabilità civile, tutela legale (alcune attive automaticamente, altre su richiesta), coperture, denuncia, franchigia, limiti, scadenze, definizione delle attività istituzionali, tutela della Sezione e dei soci nello svolgimento delle attività.
Altre coperture assicurative utili per la Sezione, riguardanti: sede sociale (di proprietà o in locazione), palestra, rifugi e bivacchi (custoditi con gestore, in autogestione, incustoditi -con chiavi a disposizione o aperti in permanenza), vie ferrate, sentieri attrezzati.

RESPONSABILITA'
La natura giuridica delle Sezioni (Associazioni e non Società).
Normativa su volontariato, privacy (D.Lgs.196/2003), sicurezza antipedofilia (D.Lgs. 39/2014).
Responsabilità civile: persona fisica e persona giuridica, risarcimento del danno.
Responsabilità penale: colpa o dolo, sanzioni.
Responsabilità di Presidente di Sezione e GR, consiglieri, tesoriere, revisori dei conti, titolati nelle attività, organizzatori, soci esperti.

IL CAI PER I SENTIERI
Sentieristica in Italia, REI (Rete Escursionistica Italiana), legislazione vigente.
Organizzazione CAI per i sentieri (livello centrale, regionale, sezionale).
Gli operatori sentieri, segnaletica, manutenzione, catasto sentieri, siti web, Quaderno sentieri 1.
Come organizzarsi in Sezione: programmazione e relazione attività svolte.
Aspetti assicurativi e sicurezza nei lavori sui sentieri (rischi e prevenzione), Quaderno sentieri 13.

RIFUGI E BIVACCHI CAI
Definizioni, caratteristiche, criticità, suggerimenti.
Il rifugio CAI: Contratti di Gestione, Locazione. Adempimenti, SCIA, sicurezza, somministrazione, igiene. Obblighi delle parti e vincoli di legge. Responsabilità legale e morale. Regole nei rifugi.
Mantenimento: manutenzione ordinaria, straordinaria, migliorie e innovazioni.

Red

Segnala questo articolo su:


Torna indietro