A Finale Ligure una tappa dei master internazionali di II livello in medicina di montagna

Grazie alla collaborazione della Scuola di arrampicata e alpinismo del CAI Finale ligure, gli aspiranti medici di montagna, dal 28 al 31 marzo 2017, hanno approfondito le conoscenze di progressione e assicurazione in arrampicata nelle falesie finalesi

Gli aspiranti medici in progressione

3 aprile 2017 - Dal 28 al 31 marzo le pareti rocciose del finalese sono state il sipario degli incontri di formazione dei master di II livello in Mountain Medicine e Mountain Expedition Medicine.
La città di Finale Ligure, grazie alla Scuola di Arrampicata ed Alpinismo G. Calcagno della sezione CAI di Finale Ligure, è stata scelta come tappa all’interno del percorso formativo che porterà i partecipanti dei Master in giro per il Mondo (Gran Canyon in Arizona, Alaska e Cervino, solo per citare alcune mete).

Gli aspiranti medici di montagna grazie al supporto degli istruttori della Scuola Calcagno hanno potuto approfondire le conoscenze tecniche di progressione ed assicurazione in arrampicata direttamente sul campo, in alcune delle importanti falesie finalesi e su lunghe vie multipich.

I due master organizzati dall’Università dell’Insubria in collaborazione con prestigiosi partner internazionali, si presentano come corsi universitari unici al mondo, riconosciuti a livello internazionale. La durata è di 2 anni. L’obiettivo di questi percorsi post universitari è la formazione di personale medico e sanitario altamente specializzato in emergenza e primo soccorso in montagna, con conoscenze alpinistiche e di arrampicata, capace quindi di muoversi in sicurezza in montagna anche su terreno impervio. I master vantano un centinaio di docenti e prestigiosi partner internazionali, tra cui il Denali Park in Alaska, la University of the New Messico, l’Air Zermatt Training Center.

La collaborazione con la Scuola di Arrampicata CAI, riconfermata anche quest’anno, è sicuramente un ottimo momento di confronto con realtà più grandi e una splendida occasione per far scoprire ed apprezzare il territorio finalese a chi ancora non lo conosce.

CAI Finale Ligure

Segnala questo articolo su:


Torna indietro