"Eiger - 16 agosto 1962": il racconto della prima salita italiana sul palcoscenico a Milano

Lo spettacolo teatrale, liberamente tratto dal libro "Due cordate per una parete" di Giovanni Capra, andrà in scena il 12 febbraio 2019 al cinema teatro Delfino. Sconto sull'ingresso per i Soci CAI.

La locandina dello spettacolo

8 gennaio 2019 - Che l’agosto del 1962 fosse destinato a essere ricordato a lungo è facile intuirlo. Basta rileggere le notizie del periodo, quelle importanti, riportate dagli almanacchi.
Il 5 agosto morì Marilyn Monroe, per esempio. Ma il giorno dopo Ferragosto ha segnato un’epoca. Quella musicale, poichè il 16 agosto di quell’anno nacque a Liverpool un gruppo musicale chiamato The Beatles.

Le cronache della montagna, però, non vollero essere da meno: almeno quelle dell’alpinismo italiano. Così il 16 agosto 1962, viene ricordato per la prima ascensione compiuta da un gruppo di italiani sul famigerato Nordwand, letteralmente “muro nord”, dell’Eiger – il massiccio delle Alpi Bernesi - su cui fino ad allora si erano consumate per lo più tragedie. 1600 metri di dislivello quasi completamente verticali che mai una spedizione italiana era riuscita a completare.

Il primo successo sull’Eiger nord fu firmato non da una ma da due cordate italiane. Già oggetto del libro “Due cordate per una parete” scritto da Giovanni Capra ed edito da Corbaccio, l’impresa ora ha dato spunto a una piece teatrale: “Eiger – 16 agosto 1962” andrà in scena martedì 12 febbraio presso il cinema teatro Delfino, in via Dalmazia 11 a Milano, per la regia di Emiliano Cogliati (che ha curato la riduzione teatrale del testo) con Giulia Alessandro, Wafaa Haidar, Denise Nazha, Paolo Poggio, Sara Pulici, Michela Regondi, Giuseppe Rizzo e Daniela Ronchi.

Alla serata interverranno alcuni dei protagonisti diretti di quell’impresa: Franco Solina, Gildo Airoldi, Andrea Mellano e Romano Perego. Lo scrittore Giovanni Capra – al termine dello spettacolo – condurrà un dibattito e sarà possibile chiedere particolari di quell’impresa lontana 57 anni agli stessi protagonisti.

Il prezzo del biglietto è di dieci euro, ma i soci Edelweiss e CAI beneficeranno di uno sconto di tre euro.

Red

Segnala questo articolo su:


Torna indietro