E' Renzo Benedetti uno degli italiani deceduti in Nepal

Renzo era Direttore della Scuola di Scialpinismo "Franco Dezulian" della SAT Cavalese. Il cordoglio del Consiglio direttivo sezionale.

Renzo Benedetti

E' Renzo Benedetti uno dei due italiani deceduti dopo essere stati travolti da una valanga lo scorso 25 aprile mentre erano impegnati in un trekking nella Rolwaling Valley. Renzo era Direttore della Scuola di Scialpinismo "Franco Dezulian" della SAT Cavalese.

Di seguito il messaggio che il Consiglio direttivo della Sezione ha pubblicato sulla propria pagina Facebook.

Ciao Renzo, grande uomo, grande maesto, grande alpinista. Ci dispiace per l'incidente, seppur imprevedibile, che hai subito.

Il tuo sorriso, i tuoi insegnamenti e il grande aiuto che ci hai sempre dato rimarrà indelebile. Vogliamo ricordarti ringraziandoti per le tante persone che hai aiutato ad avvicinarsi a questo mondo. Ci hai insegnato che non è importante arrivare prima sulla cima, ma arrivare assieme.

Grazie per la pazienza e la saggezza che hai sempre avuto con chi voleva imparare da te il vero spirito dell'alpinismo. E' stato un onore averti come socio. Il tuo carisma è motivo di orgoglio per la nostra sezione.

Siamo sicuri che dalla cima dove ora sei arrivato, scruterai, controllerai e ci aiuterai ancora di più a capire e ad amare la montagna.

Il consiglio direttivo CAI-SAT di Cavalese

Segnala questo articolo su:


Torna indietro