Da Minturno ad Ortona, in 35 del CAI di Cassino

Gli atleti stanno percorrendo i 210 chilometri della Tirreno Adriatica, un percorso con una valenza storica importante nel contesto della linea Gustav, che 70 anni fa tagliava in due l'italia.

Il Tratturo dei Pellegrni

L’impresa dei 35 è iniziata la mattina del 1 maggio 2014 da Marina di Minturno. Duecentodieci chilometri da percorrere a piedi in quattro giorni per raggiungere Ortona ripercorrendo quella che 70 anni fa era conosciuta la linea Gustav e che tagliava in due l’Italia, dal Tirreno partendo da Minturno, fino ad Ortona sull’Adriatico passando per quello che era ed è stata la maniglia della porta blindata tedesca: Cassino.

Sono gli atleti dei Cai Cassino che, con l’organizzazione a cura dell’associazione Cassino città per la pace, stanno riproponendo il percorso che già dieci anni fa li vide protagonisti dell’impresa. L’evento è stato organizzato dall’associazione nell’ambito delle iniziative volte alla promozione della memoria quale monito per le nuove generazioni. Iniziative che l’11 maggio prevedono la Olivella –Valleluce con la prima edizione del Tratturo dei Pellegrini. Un percorso che è stato reso fruibile dall’associazione Cassino città per la Pace, che intende riscoprire tutti quei sentieri che nel territorio cassinate hanno rappresentato in passato collegamenti strategici, religiosi e di rilevanza storica e che oggi versano nel più completo stato di abbandono. Intanto sono partiti e stanno percorrendo in queste ore la Marina di Minturno-Cassino-Ortona, una camminata che farà tappa a S.Apollinare, Vallerotonda, Roccaraso, Casoli fino ad arrivare domenica pomeriggio ad Ortona, città gemellata con Cassino e dove quel giorno sono in atto i festeggiamenti per il Santo Patrono.

La macchina organizzativa è al lavoro da giorni per assicurare agli atleti di tutte le età il massimo sostegno tecnico e tutta l’assistenza necessaria sia nei percorsi che durante le soste. Il Cai ha ideato un evento su un percorso che ha una valenza storica importante nel contesto della Linea Gustav e l’associazione ha colto la proposta apportando il proprio contributo logistico ed organizzativo.

"Seguiremo passo passo i 35 atleti su tutto il percorso mentre una folta delegazione del cassinate domenica sarà ad Ortona per partecipare alla cerimonia di accoglienza che ci ha riservato la città” ha affermato il presidente dell’associazione Angelo Fardelli.

Fonte: ilpuntoamezzogiorno.it

Segnala questo articolo su:


Torna indietro