Da Amatrice a Filetta: un'escursione tra storia, leggenda e fede

Appuntamento il 16 aprile 2016 per l'escursione lungo l'itinerario annualmente utilizzato durante la processione in onore di Maria Santissima di Filetta, patrona di Amatrice.

Il santuario esterno di Filetta

È un sentiero che gli amatriciani conoscono molto bene quello che dal capoluogo porta alla frazione ed al Santuario della Filetta. Sanno bene cosa vuol dire percorrerlo e qual è il significato storico e leggendario che c’è dietro. Infatti l’itinerario che il gruppo seniores del CAI di Amatrice percorrerà il 16 aprile 2016, transiterà sulla via annualmente utilizzata durante la processione in onore della santa patrona di Amatrice: Maria Santissima di Filetta.

La leggenda narra che una pastorella di nome Chiara Valente, che abitava assieme alla famiglia nella frazione di Filetta, si fosse riparata durante un temporale sotto una grande quercia. Tuoni e fulmini si scatenarono e, a seguito di una saetta molto potente, Chiara trovò accanto a se un cammeo raffigurante un volto di donna romana. Siamo nella seconda metà del 1400. La giovane pastorella raccolse il monile e lo nascose in casa in una madia. Il giorno successivo dall’abitazione dei Valente proveniva una brillante luce. Era l’effige che emanava quel bagliore. Credendo che si trattasse di un oggetto malefico, esso fu portato ad Amatrice per distruggerlo. Fu gettato nel fuoco ma non ci fu liquefazione, fu battuto più volte con le “mazzette” dei fabbri ma anche questa volta rimase intatto. Da quel giorno l’immagine della Madonna, così venne stabilito, fu venerata dal popolo amatriciano e, nel luogo in cui fu ritrovata l’effige, venne eretto un Santuario. Ogni anno, dal 1470, il giorno dell’ascensione da Amatrice si parte in processione alla volta di Filetta per onorare la patrona del paese. Insomma un percorso leggendario, adatto a tutti seniores e non, durante il quale sarà possibile transitare sotto una delle antiche porte di accesso ad Amatrice: Porta Castello che prende il nome dall’antica fortezza che sovrastava la città.

Appuntamento, quindi, il 16 aprile 2016 alle ore 8.00 sotto la torre civica. Per tutte le informazioni è possibile contattare il direttore di escursione al numero 347/6824287, la sezione di Amatrice 339/4731194 oppure sul sito sezionale www.caiamatrice.it. Inoltre per qualunque altro tipo di informazione è attiva la pagina facebook Cai Sezione di Amatrice.

Francesco Aniballi
CAI Amatrice

Segnala questo articolo su:


Torna indietro