Coste trapanesi, gli insegnanti alla scoperta del patrimonio ambientale e umano attraverso l'escursionismo

Dal 28 ottobre al primo novembre 2016 il CAI organizza il corso di formazione “Le Coste del Trapanese, natura e storia di un territorio che conserva i segni del lavoro dell’uomo”, al quale parteciperanno una sessantina d’insegnanti.

24 ottobre 2016 - La conoscenza e la divulgazione del patrimonio storico, ambientale e sociologico delle coste della provincia di Trapani è l'argomento del nuovo corso di formazione per insegnanti della scuola secondaria di primo e secondo grado organizzato dal Club alpino italiano, denominato “Le Coste del Trapanese, Natura e storia di un territorio che conserva i segni del lavoro dell’uomo”.

Dal 28 ottobre al primo novembre 2016 quasi 60 docenti provenienti da 15 diverse regioni d’Italia si incontreranno a Castellammare del Golfo (TP) per quello che vuole essere uno straordinario laboratorio didattico per approfondire le tematiche ambientali e umane in maniera interdisciplinare.

Tematiche che variano dalla storia antica e recente dell'area, dalla natura e dai processi geologici che la caratterizzano, per arrivare allo sfruttamento delle risorse naturali, ai musei e alle tradizioni popolari e che saranno affrontate attraverso seminari in aula ed escursioni mirate. La maggior parte delle 36 ore di formazione previste dal corso saranno proprio dedicate a vivere un rapporto diretto con l’esterno, alla scoperta dell’ambiente naturale e del patrimonio storico-culturale di questo affascinante angolo di Sicilia.

Le coste trapanesi sono caratterizzate da litorali sabbiosi, aspre scogliere, lagune, saline, corsi d’acqua, ondulate vallate e montagne, ai quali si aggiungono notevoli attrazioni storico archeologiche ed una straordinaria ricchezza di testimonianze legate alle attività svolte dall’uomo lungo la fascia costiera e nell’immediato entroterra.

“Il quadro di lettura che si intende fornire ai partecipanti è multidisciplinare, nella consapevolezza dell'importanza di una visione olistica dell’ambiente di vita delle coste trapanesi”, afferma il Coordinatore del progetto CAI – Scuola Francesco Carrer. “Una visione dunque che vada oltre la descrizione delle singole componenti e che tenga conto delle loro dinamiche interne e delle relazioni con l’uomo e le sue esigenze”.

L'obiettivo dei corsi del CAI rivolti agli insegnanti è quello di far conoscere l’identità e l’attività del Sodalizio e i possibili punti di collaborazione, per costituire un punto di partenza per future attività trasversali che consentano ad alunni e docenti di conoscere le notevoli risorse degli ambienti naturali italiani anche attraverso l’attività escursionistica.

Il corso sulle coste trapanesi, riconosciuto dal Ministero della Pubblica Istruzione, è organizzato con la collaborazione del CAI Sicilia, dalla sua Commissione escursionismo, dalla Sezione CAI di Palermo e dalla sua Sottosezione di Castellammare del Golfo.

Comunicato Club alpino italiano

Segnala questo articolo su:


Torna indietro