Le iniziative del CAI La Spezia e Pesaro per sostenere la battaglia contro il Coronavirus

Le due sezioni CAI si sono impegnate in due raccolte fondi per donare materiale e strumentazioni a coloro che sono in prima linea

18 marzo 2020 - La sezione CAI di La Spezia ha lanciato una raccolta fondi senza intermediari.  L'obiettivo è di aiutare la pubblica Assistenza della città, “che è impegnata a tutto campo nelle attività di soccorso e nella battaglia per il contenimento del COVID-19”, scrivono i soci in un comunicato stampa ufficiale. In particolare, l'obiettivo è raccogliere il denaro necessario per acquistare i dispositivi di protezione individuale essenziali per la sicurezza di ogni soccorritore. Al momento, la sezione spezzina ha aperto la campagna di donazione con 500 euro.

 

Allo stesso tempo, la Sezione CAI di Pesaro “Lino Liuti” ha deciso di partecipare, attraverso una donazione di 400 euro, alla raccolta fondi per acquistare ulteriori ventilatori e la strumentazione necessaria per la terapia intensiva dell'Ospedale. “Il direttivo sollecita tutti i soci e gli amici della Sezione a contribuire alla raccolta dei fondi per far fronte alla emergenza Coronavirus”, scrivono i soci in un comunicato stampa. La raccolta fondi è stata organizzata dall'associazione “insieme per Marche nord”. Una realtà voluta da un gruppo di imprenditori che ha già contribuito all'acquisto di 15 respiratori. Fino a questo momento, sono stati raccolti più di 700mila euro. Tra i donatori anche Valentino Rossi.

Red

Segnala questo articolo su:


Torna indietro