Città di Castello, giovane alunno disabile scopre i boschi altotiberini grazie alla locale Sezione CAI

I volontari della Sezione tifernate e di quella di Terni hanno messo a disposizione la joelette e tutta l'attrezzatura necessaria per dimostrare ai ragazzi che non esistono barriere.

La joelette

Ha potuto scoprire la magia dei boschi nelle campagne altotiberine insieme ai suoi compagni di classe e ai volontari del CAI Città di Castello e del CAI Terni, attraversando i sentieri che uniscono il parco della Montesca fino all'Eremo di Buon Riposo grazie ad una speciale carrozzella da trekking, la joelette.

Così il gesto di una classe delle medie ha lanciato anche un fortissimo segnale a tutti: non esistono barriere che, insieme, non si possano superare. E' stata una giornata indimenticabile per un alunno disabile della prima D della scuola secondaria di primo grado «Alighieri- Pascoli», che ha effettuato un'uscita didattica di tipo naturalistico e storico.

Lo studente, affiancato dagli amici della classe e dai docenti, con i membri del Club alpino italiano delle sezioni tifernate e di Terni, ha effettuato la lunga passeggiata nelle campagne che circondano la città. Il piccolo, sistemato a bordo di una speciale carrozzella da fuori-strada, la joelette, con una sola ruota e condotta da tre accompagnatori mediante appositi bracci sul davanti e sul retro, ha preso parte all'escursione.

I volontari del Cai hanno messo a disposizione l'attrezzatura necessaria al ragazzo disabile, per consentirgli di effettuare la passeggiata, compresa la speciale carrozzina grazie alla quale si può consentire anche ai non deambulanti, cui la montagna è solitamente preclusa, di partecipare alle escursioni.

L'esperienza si è rivelata istruttiva e significativa per tutti i partecipanti. Non solo per il valore dei luoghi visitati da sempre legati alla storia della città, ma perché alunni, docenti insieme ai volontari hanno dimostrato ancora una volta che non esistono barriere che, insieme, non si possano superare.

Fonte: La Nazione ed. Terni

Segnala questo articolo su:


Torna indietro