Circolare n. 15/2017

Emittente: Direzione
Oggetto: Progetto CAI-Scuola – Alternanza Scuola-Lavoro (ASL)
Destinatari: Sezioni, Sottosezioni e Raggruppamenti Regionali
Data: Milano, 28 ottobre 2017
Firmato: Il Direttore, Andreina Maggiore

LE OPPORTUNITA’ DALLA LEGGE 107/2015

Come certamente saprete il Club Alpino Italiano ha recentemente rinnovato l’accordo collaborativo con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR) per diffondere le proprie attività nel mondo della Scuola coinvolgendo, per quanto possibile, docenti e studenti in attività di avvicinamento e conoscenza della montagna.

Tale protocollo d’Intesa prevede la possibilità di offrire, principalmente tramite le Sezioni, accoglienza a giovani studenti per attività di Alternanza scuola-lavoro (ASL), come previsto dalla Legge 13 luglio 2015, n.107, cosiddetta della “buona scuola”. Tra le innovazioni, l’obbligatorietà dell’Alternanza è estesa a tutti gli studenti delle scuole superiori a partire dalle classi terze, da prevedersi nel triennio dei licei per una durata complessiva di almeno 200 ore, mentre negli Istituti tecnici e professionali sarà di 400 ore, svolte anche in periodo estivo, durante la sospensione dell’attività didattica.

L'Alternanza scuola-lavoro consiste nella realizzazione di percorsi progettati, attuati, verificati e valutati, sotto la responsabilità dell'istituzione scolastica, sulla base di apposite convenzioni con imprese, con associazioni di rappresentanza, con enti pubblici e privati, ivi inclusi quelli del terzo settore, quindi anche con le Sezioni del Club Alpino Italiano, disposti ad accogliere gli studenti per periodi di formazione.

Dal corrente anno scolastico 2017/18 l’obbligo dell’Alternanza riguarderà almeno un milione e mezzo di studenti italiani.

Avviare un percorso di Alternanza comporterà alcuni passaggi burocratici, assolti in buona parte dalla Scuola attraverso la figura del” tutor scolastico”; tra la Scuola e la Sezione si dovranno firmare: una convenzione; un patto di corresponsabilità; una coprogettazione ed una covalutazione finale. La Sezione individuerà un referente che, assumendo il ruolo di “tutor aziendale”, sappia relazionarsi con il “tutor scolastico” e, soprattutto, con i giovani.

La Sede Centrale, a supporto delle Sezioni che vorranno aderire al progetto, ha già attivato un INFO POINT web sul portale www.cai.it, curato dal Responsabile del Gruppo CAI-SCUOLA, e provvederà a completare l’ARCHIVIO ESPERIENZE per agevolare l’individuazione di possibili percorsi di Alternanza scuola-lavoro. Determinante, in ogni caso, risulterà il coordinamento, l’implementazione e la formazione dei “tutor aziendali” promosso dai singoli GR a favore delle Sezioni.

Qui di seguito sono indicate, per titoli, le iniziative per un percorso di avvicinamento e collaborazione col mondo della Scuola.
- Supporto apertura e funzionamento sede
- Collaborazione attività di alpinismo giovanile
- Supporto attività segreteria
- Collaborazione Gruppo Juniores
- Riordino Biblioteca/Archivio
- Supporto mappatura/segnatura sentieri
- Supporto organizzazione attività culturali
- Rifugi (partecipazione alla gestione)
- Supporto organizzazione attività sociali
- Costruzione opuscoli, dépliant, brochure su aree o strutture alpine
- Supporto organizzazione attività didatticoformative
- Accompagnatore mezza montagna
- Supporto pubblicazioni e attività di relazione/comunicazione
- Censimento/illustrazione parchi e aree protette
- Inserimento e collaborazione attività in gruppi
strutturati

Per ulteriori informazioni potrete rivolgervi alla Direzione (tel. 02205723221 – e-mail: direzione@cai.it).

Il Direttore, Andreina Maggiore

Segnala questo articolo su:


Torna indietro