Chiusa l'assemblea dei delegati del Club alpino italiano

Durante l’Assemblea, che quest’anno si è svolta a Grado (GO) eletto alla vicepresidenza generale Paolo Borciani

La sala gremita di Delegati del CAI

Si è conclusa domenica 18 maggio a Grado l'Assemblea nazionale dei Delegati del Club Alpino Italiano, iniziata il giorno precedente presso il Palazzo regionale dei congressi della località in provincia di Gorizia.

L’annuale appuntamento, organizzato per questa occasione dalla Società Alpina Friulana (Sezione CAI di Udine), ha visto la partecipazione di 354 Delegati (insieme a 364 deleghe) provenienti da tutta Italia a rappresentare 285 Sezioni in assemblea.

Nel pomeriggio del 18 maggio è stata assegnata la carica di Vicepresidente generale a Paolo Borciani, componente del Comitato Direttivo Centrale del CAI ed ex Presidente del CAI Emilia Romagna. Borciani ha ringraziato tutti i delegati presenti per la fiducia accordatagli: "per me è un piacere e un'emozione ricoprire un ruolo di così alto prestigio all'interno del CAI. Tanti anni fa mi sono iscritto al Sodalizio mosso solamente dalla passione per la montagna e non mi sarei mai aspettato di arrivare un giorno una carica così importante - ha detto - Il pensiero di restare negli annali di un'associazione nata da personaggi illustri della storia e della politica italiana mi rende orgoglioso e contemporaneamente mi responsabilizza per il lavoro da portare avanti".

Il neo Vicepresidente ha ricordato come, nella sua esperienza all'interno del CAI, abbia avuto modo di conoscere persone di indubbio valore, "sia coloro che si danno da fare operando nel territorio, occupandosi della manutenzione dei sentieri e dell'avvicinamento dei giovani alla montagna, sia quelli che ricoprono ruoli direzionali, dotati di professionalità e cultura. Ho appreso e continuerò ad apprendere molto da tutti loro".

I lavori della mattinata sono stati invece aperti dall’intervento del Presidente Generale Umberto Martini, con la lettura della Relazione morale sullo stato del Sodalizio, discussa, votata e approvata dai Delegati.

Segnala questo articolo su:


Torna indietro