Camminare a Baiso: l'Anello di San Giacomo

L'11 novembre 2018 escursione del Cai Reggio Emilia con il Gruppo Escursionistico Reggiano "Gatti Randagi", che toccherà e uno dei più bei punti panoramici delle colline reggiane..

Le colline della zona dell'anello

29 ottobre 2018 - La Sezione reggiana del Cai, in collaborazione con il Gruppo Escursionistico Reggiano "Gatti Randagi", organizza l'11 novembre una interessantissima escursione sull'Anello di San Giacomo.

"Il cammino di Santiago - spiega il vicepresidente del Cai Elio Pelli - non è solo in Spagna, l'abbiamo anche noi dietro casa... Certo non è famoso e lungo come quello di Compostela, ma l'antico Oratorio di San Giacomo, abbarbicato su di una rupe di arenaria nel Comune di Baiso (RE), e che da il nome all'anello, è legato alla tradizione medioevale dei pellegrinaggi di fede verso San Giacomo Maggiore Apostolo; questo santo è anche patrono dei pellegrini, dei viaggiatori e quindi anche degli escursionisti.

L'Anello di San Giacomo è uno dei sentieri escursionistici percorribili grazie alla collaborazione tra il Comune di Baiso e il Cai reggiano: le montagne di Baiso sono ricche di mille sorprese per gli escursionisti che amano camminare tra il silenzio e la natura (che in alcuni casi assume aspetti del tutto spettacolari).

Il percorso in programma l'11 novembre si snoda in una delle zone di maggior pregio storico, naturalistico e paesaggistico del basso Appennino. Lungo l'anello si incontrano borghi con case a torre e di pregio architettonico medioevale. Nel punto più alto si trova la chiesa di Visignolo (521 m) di derivazione romanica e di grande interesse, da cui si gode un panorama magnifico a 360° dalle Alpi all'alto Appennino, ma tutto l'itinerario è altamente paesaggistico.

Si parte da Borgo Visignolo (296 m) dove due notevoli case torri quasi abbinate del XVI sec. ben restaurate sono lì a testimoniare un passato importante. Si sale subito da carraia un po' ripida per toccare, con una piccola deviazione, l'oratorio di San Giacomo, recentemente restaurato in forma anonima. Si continua su una splendido crinale molto panoramico, quindi si sale alla volta della chiesa dell'Assunta di Visignolo dove una sosta ci permetterà di ammirare uno dei più bei punti panoramici delle nostre colline. Ora il percorso è tutto in discesa, e tra boschi di querciole e campi coltivati si ritorna a Borgo Visignolo.

Si cammina per circa 3 ore, per un dislivello di 300 metri. Al termine, pranzo conviviale facoltativo in una trattoria della zona.

Info: www.caireggioemilia.it

CAI Reggio Emilia

Segnala questo articolo su:


Torna indietro