CAI Varallo, per la prima volta una donna alla presidenza

Susanna Zaninetti, di professione anestesista, ha salito 50 delle 82 vette oltre i 4.000 metri delle Alpi, ma anche alcune vette extraeuropee in Africa e Bolivia oltre i 5.000 e 6.000 metri.

Susanna Zaninetti sul Monte Rosa

6 aprile 2018 - Anche il Cai Varallo, dopo 150 anni di storia ha il suo primo presidente donna.
Così ha decretato il consiglio sezionale del 3 aprile scorso eleggendo Susanna Zaninetti presidente in carica sino al 2021.

Un presidente donna di tutto rispetto anche alpinisticamente parlando: Zaninetti ha salito 50 delle 82 vette oltre i 4.000 metri delle Alpi, ma anche alcune vette extraeuropee in Africa e Bolivia oltre i 5.000 e 6.000 metri.  
“Dopo l’assemblea del 17 marzo non ero particolarmente convinta che avrei accettato una tale responsabilità – dice Susanna Zaninetti – ma poi grazie a Piero Bertona e all’insegna della continuità ci ho voluto provare”.

Zaninetti ha appena terminato il suo mandato come vice presidente sezionale al fianco di Paolo Erba “past president” e lavora presso l’ospedale di Borgomanero come anestesista. I voti ricevuti dai soci nell’ultima assemblea sezionale avevano fatto intuire sin da subito questa possibilità e i 10 voti su 12 della votazione consigliare l’ha confermata.

“Stiamo assistendo a un momento storico – ha detto subito Carlo Raiteri, nominato da Zaninetti quale vice presidente responsabile delle commissioni – per la prima volta sarà una donna a guidare la nostra sezione”.
L’altro vice presidente, gerarchicamente successivo alla Zaninetti e responsabile delle sottosezioni, è Piero Bertona, confermato anch’esso con un buon numero di voti durante l’assemblea sezionale del 17 marzo.

“Ho sempre avuto il desiderio di vedere paesi e posti nuovi – prosegue Susanna Zaninetti - Quando avevo 14 anni ho visto la foto della Capanna Margherita e ci sono voluta salire, da allora l’ho salita in tutti i modi e stagioni, così come tutte le vette del Monte Rosa alla quale sono molto affezionata. Avrò bisogno della collaborazione di tutti però – conclude Susanna Zaninetti – e sarà mio impegno proseguire il sentiero tracciato dal mio predecessore Paolo Erba, sapendo che ci sarà ancora molto da fare. Per fortuna possiamo contare su degli ottimi gestori che stanno valorizzando i nostri rifugi nel miglior modo possibile e questa è già una bella cosa”.

In base al regolamento Zaninetti sarà rieleggibile come consigliere dopo il 2021, ma sarà la nuova normativa sul terzo settore a dire se e come potrà proseguire il suo mandato per un ulteriore periodo.

BFV

Segnala questo articolo su:


Torna indietro