CAI Sampierdarena, parte il progetto Family CAI

“A due giorni dal lancio dell’iniziativa abbiamo già otto famiglie con bambini dai 4 agli 11 anni interessate. Stiamo pensando a qualche escursione prima dell’estate e a un programma annuale da settembre”, afferma Diego Leofante.

Il Raduno Family CAI 2018 al Monte Barro (LC)

11 aprile 2019 - Escursioni a misura di bambino, per far vivere la montagna a grandi e piccini accontentando tutti. Questo è il Family CAI, che anche  la Sezione di Sampierdarena intende promuovere fra i propri soci.

Come già avviene in diverse Sezioni in tutta Italia, il Family CAI propone ai partecipanti un programma di escursioni, rivolto alle famiglie con bambini che si vogliano avvicinare alla montagna a “piccoli passi”. L'idea è come sempre quella di organizzare delle camminate in giornata dove i bambini, di età compresa tra i 4 ed i 12 anni, possano camminare per sentieri e divertirsi in compagnia con la famiglia incontrando nuovi amici. Gli itinerari vengono scelti a “misura di bambino”, con uscite sempre a contatto con la natura e con l'intento di riscoprire sentieri facili ma piacevoli anche per i “grandi”.

“La nostra esperienza ci ha dimostrato che l'amore per la natura può essere coltivato anche da piccoli e l'energia dei bambini trasforma le giornate vissute all'aria aperta in un piacevolissimo diversivo dove, camminando, chiacchierando e giocando la stanchezza non si avverte”, afferma Diego Leofante del CAI Sampierdarena. “Per ora non abbiamo ancora un programma, l'idea era quella di lanciare l'amo e vedere cosa succede. Ad oggi, a due giorni del lancio della notizia, mi hanno scritto otto famiglie con bambini dai 4 agli 11 anni interessate all'iniziativa. Particolare interessante: solo una persona tra quelle che ha risposto all'appello è nostra socia, gli altri potrebbero diventarlo!”

Leofante spiega che, tra una decina di giorni, in attesa di altre eventuali adesioni e completata la mappatura delle famiglie (composizione / età dei bambini), proporrà un paio di gite nell’Appennino ligure con lo scopo di approfondire la conoscenza reciproca. “A ridosso dell'estate, se il gruppo si amalgama, pensavo di proporre qualche gita in montagna, sulle Alpi Marittime. Da settembre si potrebbe partire con un programma annuale, strutturato su di una gita al mese, lasciando ovviamente spazio alla libera iniziativa delle famiglie. Il ruolo della Sezione sarà sempre quello di supporto, punto di riferimento per tutti”.

Ricordiamo che il Family CAI è un progetto che non si rivolge a singoli Soci, ma ad interi nuclei familiari, rendendo contemporaneamente protagonisti i genitori ed i figli. A differenza di quanto accade nell’alpinismo giovanile, i bambini rimangono affidati a mamma e papà. Il ruolo assunto dalla Sezione è quello di creare le condizioni perchè, attraverso attività appositamente studiate ed organizzate, si offrano possibilità di nuove esperienze di avventura condivisa tra neo mamme e neo papà e i loro piccoli, mentre agli accompagnatori competono il supporto logistico e l’assistenza tecnica.

Per maggiori informazioni: caisampierdarena.com

Red

Segnala questo articolo su:


Torna indietro