CAI Parma, il progetto per il servizio civile 2020

Una serie di iniziative dedicate alla valorizzazione del territorio provinciale

6 aprile 2020 - Anche nel 2020, il CAI Parma ha aderito al servizio civile, con un progetto dedicato alla valorizzazione del territorio provinciale, operando su più ambiti: da una parte, la ricognizione e il censimento di beni storici “minori” legati a usanze, tradizioni religiose, oggetti della vita di tutti i giorni e dialetti. Dall’altra, il rilevamento dei sentieri e la pulizia e il restauro di alcuni beni come cippi confinari, maestà ed edicole votive, anche grazie al contributo assicurato della fondazione Cariparma.

Iniziato il 15 gennaio 2020, La Gazzetta di Parma dedica un articolo al progetto. “Il progetto come negli anni precedenti ha riscosso notevole gradimento tra i giovani, rendendo necessario procedere alla selezione con le regole ministeriali”, scrive il quotidiano locale. Con l’obiettivo di garantire un’adeguata formazione, alcune ore sono state dedicate alla conoscenza del Club alpino, alla ricerca documentale e alla catalogazione di beni storici. Senza dimenticare una formazione più ampia sul significato e sugli obiettivi del servizio civile, a cura del coordinamento provinciale degli enti di Servizio Civile.


Red

Segnala questo articolo su:


Torna indietro