CAI Cefalù, sorrisi e panorami mozzafiato

Ecco i soci soddisfatti in vetta alla Rocca di Sciara, nelle Madonie

Il gruppo in posa alla Rocca di Sciara che domina Caltavuturo

Fitto è sempre, anche nella stagione che sul continente viene giudicata proibitiva, il programma delle gite della Sezione di Cefalù, nata nel 1980 come sottosezione di Palermo, dal 1 gennaio 2005 diventata Sezione.
Il sodalizio siciliano è attento sia alle problematiche inerenti l'ambiente montano del territorio circostante sia a tutto quanto concerne l'ambiente nel suo complesso. Nel sito della sezione si si possono ammirare vedute incantevoli e gruppi di soci sorridenti. Domenica 2 dicembre l’appuntamento è sul monte Pispisia, 515 m (non sono ammessi i cani). Ma incancellabile resta il ricordo dell’escursione alla La Rocca di Sciara che sovrasta il centro abitato di Caltavuturo, nelle Madonie. Nelle parti medio-alte la rocca è interessata da fenomeni carsici e da grandi scarpate di faglia. Il sito, oltre che di evidente interesse didattico perché permette di illustrare concetti di geologia e geomorfologia, rappresenta anche un’attrattiva dal punto di vista paesaggistico-archeologico, per la splendida veduta panoramica e la presenza di un eremo medioevale sulla cima della Rocca.

Segnala questo articolo su:


Torna indietro