CAI Catania, conclusi i festeggiamenti per il 140° anniversario

Il convegno “CAI Catania, 140 anni per l’Etna e la Città dell’Etna” di sabato 14 novembre 2015, con la presenza del Presidente generale del CAI Umberto Martini, hanno concluso una settimana iniziata con due conferenze e l'esposizione di una mostra.

Il Minuto di Silenzio per i fatti di Parigi

Con il convegno “CAI Catania, 140 anni per l’Etna e la Città dell’Etna”, si sono conclusi sabato 14 novembre 2015 gli appuntamenti organizzati dalla Sezione per ricordare un importante traguardo come quello del 140° anniversario.
Alla presenza del Presidente generale del CAI Umberto Martini, l'Accompagnatore di Alpinismo Giovanile Umberto Marino, componente della OTCO di settore e consigliere della Sezione Etnea, ha con eleganza e puntualità coordinato gli interventi.

Un minuto di silenzio e le note della Marsigliese hanno dato il via ai lavori, vedendo poi gli le esposizioni di Giambattista Condorelli, Giorgio Pace, presidente della Sezione, Giuseppe Oliveri, presidente GR CAI Sicilia, Mario Vaccarella, consigliere centrale del CAI e infine del Presidente generale Martini.
Al termine un colorato buffet ha rifocillato i presenti dalle fatiche della mattinata.

Nei giorni precedenti si sono tenute due interessantissime conferenze. L'11 novembre 2015 i professori Messina, Cristofolini e Arberghina, rispettivamente presidente, segretario e consigliere della prestigiosa Accademia Gioenia di Scienze Naturali, hanno “a tre mani” elegantemente descritto la figura di Wolfgang Sartorius von Waltershausen e la sua entusiasmante opera “Der Aetna”; la Sala del Refettorio del Palazzo della Cultura (70 posti a sedere) ha visto il sold out per le due ore circa dell’esposizione.

Il 13 novembre è toccato al professore Carmelo Ferlito, docente di Vulcanologia presso l’Università di Catania, nonché guida vulcanologica AGAI e già istruttore di alpinismo del CAI, intrattenere i presenti con la conferenza dal titolo “Mutazioni etnee dal 1875 ad oggi”. In questo caso non solo il sold out ma addirittura l’over booking ha caratterizzato la serata con quasi 100 presenti.

Le suddette attività sono state concomitanti alla mostra, tutta realizzata con documenti provenienti dall’archivio della Sezione e da collezioni private, nonché da fotografie scattate dai soci della Sezione. Un racconto documentale ed iconografico lungo 140 anni.
La mostra è stata visitata ed apprezzata dalla serata di lunedì 9 alla serata di sabato 14 novembre 2015, annoverando numerosi visitatori, italiani e stranieri, incuriositi ed affascinati dalle fotografie e dai documenti esposti.

Infine un pensiero è andato ai soci illustri della Sezione, tramite la deposizione, da parte del presidente Pace e di un gruppo di dirigenti sezionali, di un mazzo di fiori deposto ai piedi dei busti bronzei, collocati all’interno del Giardini Bellini di Catania, che ricordano Federico De Roberto e Antonino di Sangiuliano.

Giuseppe Priolo
Sezione dell’Etna del CAI

Segnala questo articolo su:


Torna indietro