Bilancio positivo per la Giornata dei sentieri del CAI Reggio Emilia

Una cinquantina di soci della Sezione e delle 4 Sottosezioni, divisi in 11 squadre, hanno sistemato i sentieri della provincia, alcuni dei quali danneggiati in modo importante dai gelicidi dell'inverno passato.

I Soci al lavoro

19 giugno 2018 - E' stato molto positivo il lavoro svolto dai volontari del Cai Reggio Emilia in occasione della Giornata sezionale dei Sentieri, che si è svolta il 27 maggio. Una cinquantina di soci del Cai è stata impegnata nella manutenzione e nella segnatura di numerosi sentieri della rete escursionistica dell'Appennino: parliamo di ben 1300 chilometri di sentieri a disposizione dei turisti e degli escursionisti.

"In questa giornata - tira le somme il vicepresidente del Cai Elio Pelli, che è anche responsabile della Commissione sentieri - le varie squadre operative del Cai svolgono la manutenzione dei sentieri sul nostro Appennino, con lo scopo di coinvolgere anche appassionati di escursionismo digiuni di tecniche di manutenzione, spiegando loro come si effettua una manutenzione ordinaria. Quest'anno la Giornata dei sentieri ha assunto un valore particolare. Le tante nevicate e il gelicidio di questo lungo inverno hanno infatti lasciato il segno sui sentieri: centinaia di alberi ostruiscono il passaggio in molti tratti delle reti sentieristiche comunali".

E' stata poi data particolare attenzione ai trekking che attraversano l'Appennino reggiano: il Sentiero Spallanzani, la Via Matildica del Volto Santo e il Sentiero dei Ducati.

Sono state impegnate 11 squadre di volontari: una ciascuna per le Sottosezioni di Cavriago, Scandiano, Novellara e Geb Cai Val d'Enza, oltre a sette della Sezione. La manutenzione dei sentieri si è svolta nella zona di Civago, del Monte Ventasso, del Casarola-Alpe di Succiso, nei Comuni di Viano, Casina, San Polo, Baiso, Vetto, Canossa, Ventasso e Villa Minozzo, e lungo i sopracitati trekking dell'Appennino reggiano.

"L'impegno dei volontari del Cai - commenta Pelli - è stato notevole, ma è un impegno che ci coinvolge tutto l'anno. Siamo molto soddisfatti per la giornata, dove in tanti hanno lavorato ma anche apprezzare la bellezza della nostra rete escursionistica. Nella zona del lago Calamone - conclude il vicepresidente del Cai - dove era impegnata la mia squadra, c'erano tanti escursionisti e turisti, e in molti ci hanno ringraziato per il lavoro che svolgiamo. E' stato sicuramente uno stimolo importante per questa attività importantissima del Cai".

CAI Reggio Emilia

Segnala questo articolo su:


Torna indietro