Arosio, alunni in azione per il Verde pulito

Sabato 13 aprile la manifestazione in favore dell'ambiente, a cui collabora anche la locale Sezione del CAI

L'edizione dell'anno scorso

 Conto alla rovescia per tre eventi interessanti che si svolgeranno sul territorio nei prossimi giorni. Si inizierà sabato 13 aprile con, condizioni meteorologiche permettendo, l'edizione numero 27 della Giornata del verde pulito promossa dall'assessorato per l'ambiente del Comune di Arosio (CO).

Il ritrovo dei partecipanti - sono coinvolte scuole materne, elementari e medie, Pro loco, sezione Cacciatori, gruppo Alpini, il Cai Arosio, oratorio San Luigi, Protezione Civile Intercomunale e Fondazione Europea "Il Nibbio" - è fissato per le 8,30 davanti al municipio. Poco più tardi inizierà il percorso di pulizia delle aiuole del centro paese dove verranno collocati anche i cartelli che gli alunni hanno realizzato nelle scorse settimane a scuola per invitare i cittadini ad avere cura del verde urbano, soprattutto i proprietari dei cani che non si curano di rimuovere le deiezioni degli animali creando disagi e sporcizia.

Alle 11,30 si tornerà alle scuole dove è previsto un intrattenimento curato dall'associazione "Amici del randagio" di Mariano e infine si svolgerà la cerimonia di premiazione del concorso fotografico "Obiettivo animali". Nei giorni a seguire, invece, sono previsti due incontri dai temi diametralmente opposti, ma ugualmente interessanti: l'Università del tempo libero, unitamente agli assessorati cultura e servizi sociali, invita la cittadinanza a non perdere gli appuntamenti di martedì 16 e 23 aprile.

Nella sala di via Casati, rispettivamente alle 15 e alle 16,15 si parlerà di letteratura e di risparmio energetico. Il primo incontro sarà dedicato a "Il Decamerone" di Giovanni Boccaccio: il docente Emilio Cattaneo, infatti, leggerà alcune novelle. L'ingresso è libero come anche in occasione dell'incontro della settimana successiva quando Davide Baroni spiegherà gli accorgimenti da adottare nelle proprie abitazioni per contribuire al risparmio energetico.

Fonte: la provincia di Como

Segnala questo articolo su:


Torna indietro