Anche il CAI Alta Val Brembana sul Sentiero Italia CAI

Sabato 10 agosto la Sezione ha partecipato "simbolicamente" alle escursioni lombarde del Cammina Italia CAI 2019, percorrendo il tratto tra il Rif. Grassi ed il Rif. Benigni. Posate poi le tabelle SI nella Val d'Inferno.

Uno scatto della giornata

14 agosto 2019 - Sabato 10 agosto il CAI Alta Val Brembana ha partecipato simbolicamente alla Staffetta del Cammina Italia CAI 2019 in Lombardia percorrendo un tratto del "Sentiero Italia CAI" tra il Rif. Grassi ed il Rif. Benigni (posti tappa) dove con l’occasione ha anche posato le ultime tabelle (nella Val d’Inferno) completando così un un lungo lavoro iniziato l’anno scorso con i sopralluoghi a cui sono seguiti la progettazione, programmazione e realizzazione di tutti gli interventi necessari per la percorribilità, manutenzione e posa della segnaletica (oltre 70 tabelle segnavia).

Così la nostra sezione ha voluto dare il proprio contributo per celebrare il 2019 come anno del “Turismo Lento”: investire sul turismo sostenibile è una strategia di sviluppo che ha nel proprio fine la tutela e la riproposizione innovativa di luoghi, memorie e conoscenze che rendono il nostro paese un luogo unico. Non per altro il CAI con il motto “camminare per conoscere e tutelare” promuove l’escursionismo come attività non competitiva del camminare nella natura e propone ad un numero crescente di appassionati la “filosofia del camminare di qualità”, non inseguendo la performance ma ricercando la natura e la cultura dei luoghi.

Riscoprire la fatica senza motivazioni economiche o di sopravvivenza. Perseguire la bassa velocità. Confrontarsi-incontrarsi con l’ambiente naturale e con il territorio senza mediazioni tecnologiche e muniti "solo" della propria motivazione. Il tutto è già un valore in sé.

CAI Alta Val Brembana

Segnala questo articolo su:


Torna indietro