Alpinismo giovanile CAI Terni, i ragazzi sul Monte della Croce per la Festa della Montagna

Domeinca 29 maggio 2016 la cittadinanza è invitata a raggiungere i ragazzi, che saliranno il giorni precedente, per festeggiare i 70 anni della fondazione della Sezione e conoscere più da vicino le montagne di casa.

I ragazzi del CAI Terni sul Gran Sasso

Torna il tradizionale appuntamento con la Festa della Montagna organizzata sul Monte della Croce organizzata in occasione del 70°anniversario della fondazione dalla sezione del Club Alpino Italiano di Terni “Stefano Zavka”. L'iniziativa si terrà domenica 29 maggio 2016 ed ha il patrocinio della Provincia di Terni e del Comune di Terni.

Il programma prevede la salita sul Monte della Croce (ritrovo alle 8 alla Fontana della Mandorla con gli accompagnatori). Gli escursionisti troveranno ad attenderli in vetta i ragazzi della Commissione Alpinismo Giovanile che saliranno il giorno prima e passeranno la notte in tenda nella zona. Si scenderà poi al grande prato della “Madonna di tutti” dove, intorno a mezzogiorno, verrà celebrata la messa e si potrà assistere al concerto del coro del CAI "Terra Majura”. Tutta la cittadinanza è invitata a partecipare, anche i non soci CAI, sotto la propria responsabilità.

Lo scopo dell'iniziativa del CAI - spiegano gli organizzatori - è di avvicinare la cittadinanza alla montagna di casa, invitandola a percorrere lo storico sentiero ben segnalato e ripulito dai volontari della Commissione Sentieri ed Escursionismo. La Festa della montagna è ormai una manifestazione storica che già sessanta anni fa prese il posto della Festa di Primavera e che ogni anno raduna centinaia di persone sotto quella Croce che dalla sua inaugurazione del 6 luglio di 112 anni fa dà il nome al monte, quest’anno dal sapore particolare vista la ricorrenza dei 70 anni della fondazione della sezione del Club Alpino Italiano.

A nome del CAI di Terni, il presidente Claudio Costantini invita tutti a cogliere questa occasione per “vedere dall’alto del Monte la conca ternana e le montagne che la coronano e per vivere un momento piacevole di condivisione e di conoscenza delle emergenze ambientali che ci circondano in uno scenario di grande pregio paesaggistico”.

Sotto è scaricabile la locandina dell'appuntamento.

Fonte: NewsTuscia

Segnala questo articolo su:


Torna indietro