Alpinismo giovanile CAI Desio, i bambini di nuovo in quota!

Il 24 settembre 2017 trasferta valdostana per 29 ragazzi e 19 accompagnatori, che hanno raggiunto il Rifugio Vittorio Emanuele (m 2735) percorrendo la Strada Reale di Caccia, dove hanno incontrato una volpe.

Il gruppo al rifugio

28 settembre 2017 - Domenica 24 settembre i ragazzi del XXXVII° Corso di Alpinismo Giovanile CAI Desio sono tornati in quota, raggiungendo il Rifugio Vittorio Emanuele (m 2735) nel Parco Nazionale del Gran Paradiso, in Valle d’Aosta (AO).

Costruito nel 1884, il vecchio rifugio è stato affiancato dalla nuova costruzione inaugurata nel 1961. Entrambi sono dedicati al primo re d'Italia Vittorio Emanuele II di Savoia, grande frequentatore della zona in quanto riserva reale di caccia.

Il rifugio è la base per l’ascensione alla vetta del Gran Paradiso (m. 4061). Il Gran Paradiso è la montagna più alta tra tutte quelle situate completamente in territorio italiano; la vetta si trova al confine fra i comuni di Cogne e Valsavarenche, e quindi risulta anche l'unica cima tutta italiana che supera i 4.000 metri.

I partecipanti all’escursione, 29 ragazzi e 19 accompagnatori, hanno raggiunto il rifugio percorrendo la Strada Reale di caccia, vecchia mulattiera che sale regolare lungo i rapidi fianchi della valle che fino a 10.000 anni fa era interamente coperta dai ghiacci.

Dopo quasi due ore di marcia, il gruppetto di ragazzi più grandi ha potuto scorgere in completa solitudine la sagoma inconfondibile del Rifugio che ricorda un poco un hangar da dirigibili con la sua copertura a semibotte in metallo lucente. Proprio ai piedi del rifugio il Ciarforon (3640 m) e la Becca di Monciair (3544 m) si specchiano nelle acque freddissime di un laghetto alpino.

Dopo aver consumato il pranzo al sacco, il gruppo ha ricevuto una visita inaspettata. Una volpe, forse attratta dal profumo dei panini dei ragazzi, per nulla spaventata dalla presenza umana, si è spinta fino alla base del rifugio, destando non poco stupore.

Ma il tempo è tiranno e per non incorrere con l’ira del conducente del pullman, i ragazzi hanno salutato l’amica quadrupede e si sono incamminati sulla strada del ritorno.
Prossimo appuntamento del corso Alpinismo Giovanile sarà in programma il 15 ottobre con la Castagnata finale, con meta da definire in funzione delle castagne.

Valter Meda
Alpinismo giovanile CAI Desio

Segnala questo articolo su:


Torna indietro