Al Museo nazionale della Montagna arriva "Ultima Esperanza"

Sabato pomeriggio nella Sala degli Stemmi 'si parte' per un viaggio nel cuore della Patagonia selvaggia, attraverso la presentazione del libro di Paolo Ferruccio Cuniberti

4 novembre 2019 - Sabato al Museo nazionale della Montagna si parte per un viaggio nel cuore della Patagonia selvaggia. Verrà presentato il libro Ultima Esperanza di Paolo Ferruccio Cuniberti. L'evento fa parte di “Leggere in montagna” a cura della Biblioteca Nazionale del Club Alpino Italiano e del Museo nazionale della Montagna.

Il romanzo Ultima Esperanza è l’immaginario racconto in prima persona del giovane naturalista Federico Sacco che nel 1869 parte da Genova alla volta del Cile per esplorare le infinite terre della Patagonia, pressoché sconosciute. Tre anni dopo, i membri della Società Geografica che aveva finanziato la spedizione si riuniscono per valutare l’interesse accademico del diario, unica traccia rimasta dell’esploratore misteriosamente scomparso. Con precisi riferimenti storici e vivide descrizioni l’autore accompagna il lettore in un’avventura ai confini del mondo, nel cuore di un violento scontro di civiltà; omaggio a una terra aspra e selvaggia che non smette di esercitare la sua forza d’attrazione su viaggiatori e lettori e la cui sanguinosa storia non deve essere dimenticata. Danilo Zagaria, biologo e giornalista colloquierà con l’autore. Seguirà un evento dedicato alla cultura degli indios Mapuche, con assaggi di cibi tipici. Partecipano l’associazione El Caleuhce e il musicista e cantautore argentino Miguel Angel Acosta.
Appuntamento nella Sala degli Stemmi alle 17.30. Ingresso libero.

Red

Segnala questo articolo su:


Torna indietro