"Aiutiamo i giovani a scalare il futuro": 500 alunni di elementari e medie in montagna con CAI Alta Valle Brembana e Unicef

Ieri i ragazzi hanno percorso diversi itinerari (studiati in base all'età) nel comune di Mezzoldo e hanno firmato la mega bandiera Unicef che il 30 settembre sarà portata in vetta al Pizzo del Becco.

Bimbi e ragazzi sui sentieri

22 settembre 2017 - Come ormai da tradizione, anche nel 2017 ha avuto luogo la giornata in montagna “Aiutiamo i giovani a scalare il futuro”, promossa e realizzata dal Comitato Provinciale per l’UNICEF di Bergamo e dal CAI Sezione Valle Brembana, con il Patrocinio della Provincia di Bergamo, dell’Istituto Scolastico Regionale, in collaborazione con la Diocesi di Bergamo, i responsabili della Centrale dell’Italgen e tutte le autorità locali.

La giornata è rivolta ai ragazzi e ragazze delle Scuole Primarie e Secondarie di Bergamo e provincia che ieri hanno aderito con molto entusiasmo con circa 500 presenze.
La montagna diventa per i ragazzi scuola di vita, non solo perché aiuta ad apprezzare la bellezza, ma perché insegna quanto sia fondamentale il rispetto per la natura. Andare in montagna porta in sé anche un valore più prezioso, puntare alla vetta è come inseguire il sogno della propria vita: ce l’abbiamo davanti, ma per raggiungerlo dobbiamo impegnarci e faticare, con responsabilità e coraggio.

La manifestazione si è svolta nel comune di Mezzoldo (Alta Val Brembana) con itinerari diversi studiati dal CAI in base all’età dei partecipanti, tra i quali il giro delle Abetaie e delle Casere, oltre che a una passeggiata sulla strada agro-silvo-pastorale Trabuchello-Gardata, la visita guidata alla Centrale Idroelettrica ITALGEN a Ponte dell’Acqua e il ritrovo al Rifugio Madonna delle Nevi. Oltre al CAI si sono impegnate come accompagnatori tutte le altre associazioni del territorio, formando così una solida cordata a sostegno dei più piccoli.

La giornata di solidarietà, organizzata a sostegno dei progetti UNICEF per “Ogni Bambino in Pericolo”, ha visto la firma da parte di tutti i bambini presenti della bandiera UNICEF che sarà poi portata sulla vetta del Pizzo del Becco il 30 settembre dagli alpinisti del Club alpino italiano quale segno di solidarietà e sensibilizzazione alla tutela dei minori attraverso l'esempio di UNICEF.

Clicca qui per vedere le foto.

CAI Alta Valle Brembana

Segnala questo articolo su:


Torna indietro