Accompagnare bambini e ragazzi nelle montagne di Veneto e Friuli Venezia Giulia: aperte le iscrizioni al XIV corso CAI per Accompagnatori di Alpinismo Giovanile

Con CAI Veneto e CAI Friuli Venezia Giulia incontri propedeutici a primavera e inizio estate 2017, poi appuntamenti al Rifugio Pizzini (ambiente glaciale) e al Rifugio Galassi (modulo roccia e test finali). Iscrizioni entro il 20 febbraio.

Bimbi in montagna con il CAI Belluno (ph: D. Mangiola)

8 febbraio 2017 - Nel Veneto e nel Friuli Venezia Giulia il CAI ha da tempo investito enormi risorse umane ed economiche nell’Alpinismo Giovanile. I risultati sono evidenti, quasi tutte, se non tutte, le Sezioni vantano al loro interno un gruppo di AG con attività rivolte ai ragazzi da gennaio a dicembre. Luogo elettivo: la montagna, in tutti i suoi aspetti.

Dall’escursionismo geografico all’escursionismo di ricerca. All’alpinismo come modalità di accesso nei luoghi di avventura. E poi arrampicata in falesia o indoor, rafting, canyoning e ciclo escursionismo. Tutte attività che vedono gli Accompagnatori di Alpinismo Giovanile impegnati in prima persona o in affiancamento agli specialisti della materia.

Ogni attività vede la montagna come irrinunciabile teatro di gioco. È per questo che la Scuola interregionale di AG – VFG ha da ormai un decennio impostato i propri programmi (aggiornamenti e corsi) sulla falsa riga dei “Nuovi Piani Formati” finalmente approvati nel 2015 dalla Commissione Centrale di Alpinismo Giovanile sulla base del lavoro svolto dalla Scuola Centrale. Uno strumento, questo, che permette di formare ed aggiornare gli Accompagnatori in modo da rispondere alle continue mutazioni del mondo giovanile.

Cultura, tecnica e sicurezza si plasmano attorno alla specificità della “mission” dell’AG: portare i ragazzi in montagna e attraverso questa, farli crescere, come uomini e come alpinisti, cercando di tenerli vicino al CAI per ricreare quel necessario ricambio generazionale che dà futuro al nostro sodalizio.

Su questi presupposti la Scuola AG del VFG ha impostato il XIV corso per Accompagnatori di Alpinismo Giovanile.
Dopo le selezioni, diversi gli appuntamenti importanti che attendono i futuri AAG: in primavera ed inizio estate con incontri propedeutici poi il primo appuntamento impegnativo, al rifugio Pizzini nel Gruppo dell’Otrels-Cevedale, per verificare e formare gli accompagnatori sull’ambiente glaciale. L’altro appuntamento, autunnale, alle pendici dell’Antelao, al rifugio Galassi per il modulo roccia e test finali.

Un anno impegnativo, per tutti, allievi ed istruttori.
Le iscrizioni entro il 20 febbraio, tutte le informazioni sul sito:
http://alpinismogiovanile.cai.it/vfg/index.html

Sotto è scaricabile il volantino con info e programma.

ANAG Francesco Abbruscato

Segnala questo articolo su:


Torna indietro