A piedi in Sicilia: il trekking del Cai Reggio Emilia sui Monti Sicani

Una settimana, dal 17 al 24 giugno 2017, in una zona montuosa di grandissimo interesse per Soci reggiano che toccheranno diverse Riserve naturali. Iscrizioni entro il 15 marzo.

I Monti Sicani

13 marzo 2017 - I trekking “mediterranei” organizzati dal Cai reggiano hanno sempre avuto successo. Sono settimane escursionistiche che hanno come meta le isole del Mediterraneo e l’Italia Meridionale. Anche quest’anno i trekking “mediterranei” sono due: in Sicilia e all’Isola di Rodi.

Il primo è stato presentato al Cai il 23 febbraio e si svolge dal 17 al 24 giugno sui Monti Sicani. Si tratta di una zona montuosa di grandissimo interesse nel cuore della Sicilia, tra le province di Agrigento, Palermo e Trapani. Un’area non molto conosciuta, ma spettacolare dal punto di vista paesaggistico e naturalistico, e di grande interesse escursionistico. Il trekking del Cai è organizzato in collaborazione con Misafumera associazione di accompagnatori che promuove la cultura del viaggiare camminando nel sud Italia.

Sono diverse le montagne e le riserve naturali dove si svolgeranno le escursioni. Si inizia dalla Riserva Naturale Bosco della Ficuzza, una delle aree naturalistiche più importanti della Sicilia, con la Real Casina di Caccia e il Centro di Recupero Fauna Selvatica Lipu. E’ prevista l’escursione ad anello della Riserva Naturale, con salita alla Rocca Busambra (1613 m). Il giorno successivo è in programma la visita di Corleone, guidati dai ragazzi di Libera, con pranzo nell’agriturismo Terre di Corleone, bene confiscato a Cosa Nostra. Il terzo giorno è dedicato alla Riserva Naturale Monti di Palazzo Adriano e Valle del Sosio, con salita al Pizzo Gallinaro (1220 m): un’immersione completa alla scoperta della natura e degli antichissimi tesori geologici del gruppo dei Monti Sicani. Qui si trovano i fossili più antichi e preziosi di Sicilia. Si attraversa il Bosco di Rifesi tra maestose e monumentali querce ultime testimonianze di un bosco secolare, per arrivare all’antico e suggestivo Monastero di Rifesi.

Il quarto giorno, partendo da Piano del Leone si segue un sentiero che attraversa una zona incontaminata e poco antropizzata fino a raggiunge il Monte delle Rose (1436 m). L’escursione si conclude nell’antico borgo di Palazzo Adriano, un centro d'origine arbëreshë, noto per essere stato tra i set del film Nuovo Cinema Paradiso. Il quinto giorno da S. Stefano di Quisquina si raggiunge l’eremo di Santa Rosalia alla Quisquina e la Sacra Grotta che ospitò la Santuzza (Santa Rosalia) tra il 1150 ed il 1162. L’escursione prosegue verso la Fattoria dell’Arte Rocca Reina, dello scultore-pastore Lorenzo Reina. Il sesto giorno da Sciacca, sul mare, parte una panoramica escursione lungo la costa nella Riserva Naturale Torre Salsa, con il suo incontaminato litorale di falesie, dune e immense e solitarie spiagge. La giornata prosegue con la visita alla spettacolare scogliera bianca della Scala dei Turchi. La mattinata dell’ultimo giorno, prima del rientro a Palermo, è dedicata alla visita di Sciacca, città bellissima per il suo impianto urbanistico.

Le iscrizioni sono aperte fino al 15 marzo in sede al Cai. Info: Gianna Poli (347 3843962), Claudia Ferroni (338 4472736), Sergio Morini (333 8481875).

Segnala questo articolo su:


Torna indietro